Concerto pro-Br, Vicini (Tunnel): “È tutto assurdo”

20220510_161406

Marco Vicini, presidente del circolo Arci il Tunnel di via del Chionso a Reggio Emilia, indagato per istigazione a delinquere in concorso con i 4 componenti della Gang P38, dopo il concerto del primo maggio con bandiera Br e canzoni inneggianti al terrorismo, su Facebook ha ringraziato chi nel corso di questi giorni, dopo la nota vicenda approdata anche alla ribalta delle cronache nazionali, gli mostrato o espresso solidarietà.

Scrive Marco Vicini in un post: “Ringrazio tutti i compagni e gli amici per l’enorme ondata di solidarietà che hanno manifestato a me e al circolo in questi giorni complicati.
È tutto abbastanza assurdo ma sentire la vostra vicinanza rende più facile affrontare questa situazione”.



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu