Caos treni. I sindaci: primi giorni di scuola e subito ritardi sulla Reggio-Guastalla, inaccettabile

treni_emilia

Scrivono in una nota congiunta Camilla Verona (sindaca di Guastalla), Elena Carletti (Novellara) e Gianluca Paoli (Bagnolo in Piano): “L’inizio del nuovo anno scolastico ha coinciso con l’inizio dei disservizi del trasporto pubblico. Come Sindaci stiamo raccogliendo le segnalazioni, la rabbia e la frustrazione di tanti pendolari e studenti che, già in questi primi giorni di scuola, hanno subito ritardi, mancate informazioni e disagi nel trasporto della linea Reggio-Guastalla.

Solo per fare alcuni esempi, in questi pochi giorni si sono presentati ritardi, soppressioni di treni senza nessun tipo di proposta di trasporto alternativo, con le immancabili scene di studenti in attesa per ore a fianco dei binari. Riconosciamo il valore degli importanti investimenti in corso sull’elettrificazione della linea, ma riteniamo che, nell’attesa della conclusione, i nostri studenti e i nostri pendolari meritino un servizio adeguato. Mentre nelle città viene favorita la mobilità, implementata addirittura da bici e monopattini elettrici, per chi arriva dalla provincia, ed in particolare dalla Bassa Reggiana, giungere a Reggio sembra sempre più un’odissea.

Nemmeno la pandemia, che ha portato in generale ad una maggiore offerta di mezzi pubblici per la riduzione della capienza, ha scalfito questa inaccettabile situazione che da anni affligge la nostra tratta ferroviaria.

Noi Sindaci della Bassa Reggiana chiediamo un immediato intervento di TPER e di FER, ognuno per i servizi di propria competenza, perché crediamo non sia più sostenibile una situazione del genere per studenti e famiglie”.



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu