Cade in mountain bike al lago del Brasimone: traumi multipli, finisce in ospedale in codice 2

Soccorso alpino verricello

Nel pomeriggio di mercoledì 24 agosto un uomo di 56 anni residente a Castiglione dei Pepoli, che insieme ad alcuni amici stava percorrendo in mountain bike il sentiero 155 nei pressi del lago del Brasimone, sull’Appennino bolognese, ha perso il controllo del mezzo a due ruote e non è riuscito a evitare una brutta caduta, procurandosi diversi traumi al torace, al rachide dorsale e alla spalla destra, oltre a un sospetto trauma cranico – pur essendo sempre rimasto cosciente.

Il luogo in cui è avvenuto l’incidente è risultato essere un punto senza copertura, né telefonica né radio: i compagni di escursione, per poter dare l’allarme, hanno dovuto quindi cercare nei paraggi una zona dalla quale potersi collegare alla rete telefonica. Quando l’hanno trovata, a distanza di circa 200 metri, sono riusciti a mettersi in contatto con il comando dei carabinieri di Vergato, che a sua volta ha immediatamente richiesto l’intervento del Soccorso alpino, che ha inviato due tecnici della stazione Rocca di Badolo e altri due tecnici della stazione Corno Alle Scale.

Sul posto è arrivato anche l’elisoccorso del 118/Saer decollato da Pavullo nel Frignano: i tecnici hanno recuperato la persona infortunata issandola a bordo con il verricello, ma essendo ormai sera e non potendo compiere voli notturni l’elicottero è dovuto atterrare all’ospedale di Pavullo, dove è giunto nel frattempo l’elicottero EliBologna per prendere in consegna l’uomo e trasportarlo all’ospedale Maggiore di Bologna in codice 2.



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu