In ER partite le vaccinazioni anti-Covid

vaccino Pfizer BionTech

Mercoledì 30 dicembre è arrivato anche in Emilia-Romagna il primo carico standard di dosi di vaccino anti-Covid di Pfizer: le 44 scatole destinate al territorio regionale sono state scortate da polizia, carabinieri e guardia di finanza durante la distribuzione negli 11 centri designati per effettuare le somministrazioni.

Le 44 confezioni sono state così suddivise: 11 per la città metropolitana di Bologna, una per Imola, quattro per la provincia di Ferrara, tre per quella di Forlì-Cesena, sei per la provincia di Modena, cinque per quella di Parma, tre per la provincia di Piacenza, altrettante per quella di Ravenna, cinque per la provincia di Reggio e tre per quella di Rimini.

La campagna vaccinale contro il nuovo coronavirus, dopo il V-Day simbolico dello scorso 27 dicembre, ha preso il via ufficialmente giovedì 31 dicembre: a essere vaccinati per primi saranno medici, infermieri, operatori e degenti delle residenze sanitarie assistenziali, ovvero le figure individuate come quelle più a rischio e dunque in cima alla classifica delle priorità.

“Abbiamo cominciato e tutto sta procedendo regolarmente. Sono prenotati 218 operatori sanitari, li vaccineremo tutti”, ha spiegato all’Ansa il direttore del Dipartimento di sanità pubblica dell’Ausl di Bologna Paolo Pandolfi. Nella mattinata di giovedì 31 dicembre sono iniziate le operazioni nel padiglione appositamente allestito a BolognaFiere. Tra i primi a ricevere il vaccino gli infermieri: “Siamo qui senza se e senza ma: è un atto di responsabilità”, ha commentato il presidente dell’Ordine degli infermieri Pietro Giurdanella.


I punti identificati dalle aziende sanitarie regionali per la somministrazione dei vaccini sono i seguenti: a Piacenza il laboratorio analisi dell’ospedale; a Parma l’ospedale Maggiore; a Reggio l’ex ospedale Spallanzani, a Bologna il Palazzo congressi della Fiera e l’Irccs Istituto Ortopedico Rizzoli; a Imola il Medical Center dell’autodromo; a Ferrara l’ospedale Sant’Anna di Cona; per la Romagna, invece, il Pala De Andrè a Ravenna, il quartiere fieristico a Rimini e la Fiera di Cesena. Cambio di sede, rispetto al V-Day, per Modena: le somministrazioni saranno effettuate infatti all’Ospedale civile di Baggiovara.

Le consegne successive da parte di Pfizer sono in programma tutti i lunedì di gennaio (il 4, l’11, il 18 e il 25 gennaio), per un totale di 220 scatole destinate all’Emilia-Romagna: ogni confezione contiene fino a 1.170 dosi, per un totale dunque di oltre 257.400 dosi entro la fine del primo mese del 2021.

Le spedizioni proseguiranno poi anche nel mese di febbraio, per consentire il completamento della vaccinazione per il primo ciclo di soggetti destinatari, che prevede per ciascuna persona vaccinata la somministrazione di due dosi a distanza di 18-23 giorni l’una dall’altra. Da marzo, invece, inizierà la campagna vaccinale per tutto il resto della popolazione.

 



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu