Alta Velocità: treni in ritardo e cancellati. Consumatori: vogliamo i rimborsi

Reggio Emilia AV Mediopadana  station for high speed trains

Dalle 5.30 di questo giovedì 17 marzo si stanno registrando cancellazioni, limitazioni e rallentamenti fino a 120 minuti nella circolazione dei treni Alta Velocità e di regionali nei nodi di Firenze e Roma, con effetti anche sull’intero asse AV Torino – Salerno. A determinarli sono stati alcuni problemi tecnici agli apparati di comando centralizzato e computerizzato del traffico in fase di risoluzione. Lo rende noto Rfi, che sta diffondendo nelle stazioni interessate “le opportune informazioni sulla situazione in atto”.

Da parte sua Assoutenti ha commentato così la situazione, per voce del presidente Furio Truzzi : “Guasti e problemi tecnici sulla rete dell’Alta velocità si stanno verificando con troppa frequenza, coinvolgendo le stesse aziende di trasporto ferroviario e migliaia di cittadini che pagano salati biglietti per viaggiare. Chiediamo a Rfi di aprire un tavolo con le associazioni dei consumatori sulle problematiche delle infrastrutture ferroviarie italiane, volto a studiare soluzione in grado di garantire i servizi e tutelare i diritti dei passeggeri”. E ha poi concluso: “Vogliamo inoltre che a tutti gli utenti coinvolti nei disagi odierni sia riconosciuto un indennizzo per i danni subiti, oltre al rimborso del biglietto come previsto dal la normativa vigente, e ci mettiamo a disposizione di chi, a causa dei problemi odierni, voglia avviare azioni risarcitorie nelle sedi competenti”.



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu