Alta Velocità a Parma, Lega: dopo promesse elettorali è scomparsa dai radar

Reggio Emilia AV Mediopadana  station for high speed trains

“La promessa fatta dal Centrosinistra di una Fermata dell’Alta Velocità alle Fiere di Parma si rivela la bufala elettorale che è sempre stata e anche dalle comunicazioni ufficiali scompare ogni riferimento diretto all’opera. Nel comunicato stampa relativo all’incontro avuto dal sindaco Pizzarotti e dall’assessore Alinovi con il ministro (PD) De Micheli, della fermata non si parla già più, ma si accenna a un generico possibile potenziamento dell’Alta Velocità nel territorio di Parma.

Non bisogna dare fastidio a Reggio Emilia.

Sono davvero lontani i tempi della campagna elettorale, in cui il presidente (PD) della Regione Stefano Bonaccini e il Ministro (PD) delle infrastrutture Paola De Micheli, promettevano a Parma l’attesa fermata e i candidati pizzarottiani Paci e Marani della lista “Bonaccini Presidente” raccoglievano firme a sostegno dell’iniziativa. Erano i giorni in cui la sinistra locale si presentava come la paladina dell’infrastruttura che lei stessa aveva scippato a Parma 20 anni fa per regalarla a Reggio Emilia.

Ora non se ne parla più.

La Lega continuerà invece a battersi per realizzare l’opera.

Nulla di nuovo dall’Emilia Occidentale”.

Così Maurizio Campari, senatore parmigiano della Lega, segretario della Commissione Lavori Pubblici di Palazzo Madama



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu