Alleanza Civica Reggio: “Cittadini di Cella, Cadè e Gaida si dicono abbandonati”

strada1

Scrive in una nota Filippo Ferrarini, capogruppo di Alleanza Civica in Comune a Reggio Emilia: “Insieme al presidente del Consiglio Comunale Matteo Iori ho incontrato i cittadini delle frazioni di Cella, Cadè e Gaida al circolo Arci Pablo Neruda di Cadè. All’incontro è sorto un acceso dibattito nel corso del quale i 25 cittadini presenti hanno manifestato un sentimento di abbandono delle frazioni rispetto alla città, nelle quali sono emerse diverse criticità, alcune delle elencate a seguito:

VIABILITA’

Impianto semaforico lampeggiante non funzionante in via Bassetta

Necessità di un impianto semaforico pedonale in centro a Cella

Mancanza di un’adeguata segnaletica stradale orizzontale in tutte e tre le frazioni

Necessità di un autovelox tra Cella e Gaida per regolare la velocità (come a Masone)

La pista ciclabile da Cella e Gaida necessita di manutenzione in quanto è in pessime condizioni

Necessità di dirottare il traffico verso la provinciale SP111 anziché sulla via Emilia nel caso in cui ci sia una uscita forzata all’altezza del casello di Terre di Canossa

EDUCAZIONE

Necessità di riaprire lo spazio educativo Freccia Azzurra chiuso nel 2020 per mancanza fondi

Aprire al pubblico nelle ore pomeridiane la palestra della scuola Valeriani di Cadè

o Problema di delinquenza/baby gang specie nelle ore serali in tutte e tre le frazioni

VERDE

Mancanza di manutenzione del verde/illuminazione adeguata nei parchi comunali delle frazioni (parco Valeri, parco Boldini, parco il Naturone e parco di Gaida).

Successivamente, come Alleanza Civica siamo stati contattati da alcuni cittadini delle frazioni stesse in data 12-11-2022, per una verifica sul luogo di quanto emerso dall’incontro di cui sopra .
Come Alleanza abbiamo già preparato mozioni ed interpellanze da portare in Consiglio Comunale per dare voce e sostegno agli abitanti delle zone”.



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu