Al Festival Aperto di Reggio “Solstices”, un concerto nel buio totale con l’ensemble FontanaMix

fontanamix

Dopo il weekend inaugurale del 18-19 settembre, mercoledì 22 settembre alle 20.30 il Festival Aperto porta al teatro Cavallerizza di Reggio “Solstices”, con l’ensemble FontanaMix impegnato in un concerto certamente fuori dell’ordinario, nel quale i dieci musicisti suoneranno completamente al buio, per settanta minuti, guidati da un pianoforte a coda radicalmente modificato nell’accordatura.

Autore del singolare esperimento percettivo è Georg Friedrich Haas (classe 1953), compositore austriaco noto per le sue imprese sonore e per gli sperimentalismi azzardati, oggi docente alla Columbia University di New York, secondo il quale l’ascolto “è una pratica simile alla meditazione”, in cui occorre rimuovere qualsiasi altro elemento di disturbo.

Dell’ensemble fanno parte Lavinia Guillari (flauto), Marco Ignoti (clarinetto basso), Valentino Spaggiari (trombone), Valentino Corvino (violino), Corrado Carnevali (viola), Sebastiano Severi (violoncello), Hugo Alberto Soto Mendoza (contrabbasso), Walter Zanetti (chitarra), Nunzio Dicorato (percussioni), Franco Venturini (pianoforte) e Francesco La Licata (concertazione): ai dieci musicisti, che per ovvie ragioni non potranno essere guidati da un direttore, sarà richiesto un tipo di prestazione fuori dall’ordinario per interiorizzazione della musica, capacità di concentrazione e interrelazione.



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu