‘Verde mutilato’, il ciliegio di Porta San Pietro

ciliegio_art

In un post sulla sua pagina Facebook il botanico e professore Ugo Pellini stronca alcune azioni per la cura del verde in città. In questo caso nel mirino dell’esperto finisce sotto accusa la potatura di un ciliegio, definto mutilato.

“Forse non era nelle condizioni migliori di salute, ma quella che è stata eseguita ieri non è una potatura. Un mio amico esperto lo ha definito ora un “tronco mutilato”; il Ciliegio di Porta San Pietro, messo a dimora da Paride Allegri con Resistenza Verde nel febbraio del 1991, insieme ad altri 100, come simbolo di pace contro la guerra del Golfo, meritava sicuramente di meglio.

Foto di Tolmino Menozzi e tratta da Google”.

 

 



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu