Caos treni nel Reggiano finisce in Regione

treni_emilia

Dopo la protesta di tre sindaci della Bassa reggiana che hanno puntato il dito sulle traversie dei trasporti appena iniziata la scuola, ora la questione dei disservizi legati al trasporto ferroviario tra Reggio Emilia e Guastalla, che provocano reiterati disagi ai viaggiatori, è approdata in Regione.

In un’interrogazione, il Partito Democratico chiede alla Giunta “se sia a conoscenza dei reiterati disservizi e come intenda procedere per risolverli”. A segnalare i disservizi sono i pendolari, che lamentato ritardi e soppressioni di treni. A questi, si aggiungono i danneggiamenti e i guasti ai passaggi a livello, che si ripercuotono anche sul traffico. I sindaci di diversi comuni si sono detti preoccupati, “chiedendo un servizio adeguato per studenti e pendolari”.

Il Pd, pertanto, chiede alla Giunta di intervenire, anche considerando che “Regione è da tempo impegnata a rilanciare il trasporto pubblico in modo da renderlo attrattivo e coniugare le esigenze degli utenti con l’obiettivo di incentivare la mobilità sostenibile”.



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu