Tragedia a Tignano di Sasso Marconi: uomo di 89 anni morto dopo essere caduto in una scarpata

Soccorso alpino e 118

Tragedia a Tignano di Sasso Marconi, nel Bolognese, dove nella mattinata di giovedì 29 aprile un uomo di 89 anni, Luigi Badinelli, ha perso la vita dopo essere precipitato in una scarpata. La vittima si trovava nel cortile della sua casa, quando per cause ancora da accertare è finito, rotolando per una trentina di metri, in un prato sottostante, poco lontano dalla sua abitazione.

Ad accorgersi dell’accaduto, solo pochi minuti dopo, è stata la figlia, che ha lanciato immediatamente l’allarme telefonando al 118. Sul posto sono arrivate l’ambulanza di Sasso Marconi, la squadra del Soccorso Alpino e Speleologico della stazione Rocca di Badolo e l’elicottero del 118 di Pavullo nel Frignano dotato di verricello, con a bordo un tecnico di elisoccorso del Cnsas, assieme ai vigili del fuoco e carabinieri della stazione di Sasso Marconi.

Una volta giunto nell’area dell’incidente, ed essendo la zona molto ricca di vegetazione, l’equipaggio dell’elicottero ha sbarcato il personale con una manovra in hovering. Il medico anestesista che era a bordo, dopo aver raggiunto l’89enne, non ha potuto fare altro che constatarne il decesso.

Dopo l’autorizzazione da parte del pubblico ministero di turno, la salma è stata recuperata dai tecnici del Cnsas, che hanno portato il corpo fino alla strada carrozzabile per affidarlo all’infortunistica legale, che ha provveduto a trasferirlo presso l’Istituto di medicina legale di Bologna per metterlo a disposizione dell’autorità giudiziaria per eventuali accertamenti.

Badinelli fu uno dei fondatori, nel 1967, dell’Associazione Astrofili Bolognesi, di cui era ancora socio onorario, ed era stato anche presidente dell’Unione Astrofili Italiani.



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu