Tentato omicidio Poviglio, preso 19enne

Centro Kaleidos Poviglio

I carabinieri hanno arrestato un ragazzo di 19 anni residente a Castelnovo Sotto per l’aggressione avvenuta lo scorso primo aprile al circolo Kaleidos di Poviglio. Il giovane, dopo le formalità di rito, si trova ora agli arresti domiciliari: è stato denunciato alla Procura di Reggio Emilia con l’accusa di tentato omicidio.

Secondo la ricostruzione degli inquirenti è lui la persona che quella sera entrò al circolo Kaleidos invitando un ragazzo di qualche anno più grande – un 23enne originario di Pagani (Salerno) ma residente a Poviglio, intento in quel momento a giocare a biliardo con un amico – a uscire fuori dal locale per “chiarire una faccenda”.

Dopo qualche istante, però, la discussione tra i due degenerò passando dalle parole ai fatti: a quel punto, secondo le testimonianze dei presenti raccolte dai carabinieri, il 19enne estrasse un coltello e colpì il 23enne al costato, in prossimità della punta del cuore. Fu l’intervento di una terza persona, che aveva assistito alla scena, ad allontanare l’aggressore dalla vittima, nel frattempo accasciatasi a terra e immediatamente soccorsa dai presenti fino all’arrivo del personale sanitario inviato dal 118.

Le indagini dei carabinieri povigliesi hanno consentito di ricostruire la dinamica dei fatti e di identificare e individuare l’aggressore, fermato nella sua abitazione di Castelnovo Sotto. Durante l’arresto i militari hanno notificato al 19enne anche il provvedimento del foglio di via dal comune di Poviglio, dove non potrà fare ritorno per i prossimi tre anni.



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu