Spaccio, arrestati 2 giovani fidanzati di Bagnolo in Piano

fidanzati_spaccio

Dagli approfondimenti investigativi sui giovani consumatori che bazzicano la zona della stazione ferroviaria di Reggio Emilia i carabinieri della sezione radiomobile della compagnia di Reggio Emilia con i colleghi in forza alla stazione di Bagnolo in Piano sono giunti a una coppia di insospettabili fidanzatini finiti in stato di arresto.

Con l’accusa di concorso in detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti i carabinieri della sezione radiomobile della compagnia di Reggio Emilia della stazione di Bagnolo in Piano hanno arrestato una 20enne e un 22enne, entrambi disoccupati residenti a Bagnolo in Piano.

I due al termine delle formalità di rito sono stati ristretti a disposizione della Procura Reggiana. Nell’abitazione della ragazza i carabinieri hanno rinvenuto circa 2 etti di marijuana, in parte suddivisa in dosi, un bilancino di precisione, materiale per il confezionamento e circa 3000 euro in contanti ritenuti provento dell’illecita attività di spaccio, anche alla luce del fatto che la ragazza è disoccupata.

A casa del ragazzo, che fermato con la fidanzata nei pressi dell’abitazione di quest’ultima veniva trovato in possesso di 15 grammi di marijuana e mezzo di cocaina che teneva nel marsupio, i carabinieri hanno sequestrato materiale per il confezionamento del tutto identico a quello detenuto dalla sua fidanzata e un bilancino di precisione.

Un’attività figlia del controllo del territorio e degli approfondimenti investigativi sui giovani consumatori. In particolare mercoledì pomeriggio, i carabinieri della sezione radiomobile, in via Paradisi di Reggio Emilia, avevano modo di fermare un giovane trovato in possesso di alcuni grammi di marijuana detenuti per uso personale non trapeutico.
Il giovane veniva condotto in caserma e segnalato quale assuntore di sostanze stupefacenti. Gli approfondimenti investigativi dei Carabinieri portavano a indirizzare le attenzioni investigative nei confronti di una 20enne reggiana ritenuta possibile rifornitrice dello stupefacente trovato al giovane in via Paradisi. I militari della sezione radiomobile quindi con i colleghi di Bagnolo in Piano si recavano presso l’abitazione della 20enne per dare corso a una perquisizione domiciliare allo scopo di trovare riscontri alle ipotesi investigative. Alle 16 di ieri i carabinieri notavano giungere a casa la ragazza alla guida di una Fiat Punto con a bordo il fidanzato. Fermati e informati dei motivi della presenza i militari, nel rispetto delle garanzie di legge, procedevano alla perquisizione domiciliare presso l’abitazione della ragazza.

Nella camera della 20enne, in parte rinvenuto all’interno dell’armadio guardaroba e parte sulla scrivania e libreria i carabinieri rinvenivano una busta con 172 grammi di marijuana, un pacchetto di sigarette con 11 grammi di marijuana, un pacchetto di sigarette con 10 di marijuana, un contenitore in plastica con all’interno un grammo di hashish, un barattolo con 4 grammi di marijuana, 3 buste in plastica vuote utilizzate per il confezionamento, un borsellino con all’interno la somma di denaro di 640 euro, un barattolo in vetro all’interno la somma di denaro di 900,00 euro, un portafoglio con 1.160 euro, un bilancino di precisione. Tutto sottoposto a sequestro.

 



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu