La Meloni ha accettato l’incarico, prima donna premier: il giuramento sabato mattina alle 10 (VIDEO)

meloni_art

“Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha ricevuto l’on Giorgia Meloni alla quale ha conferito l’incarico all’onorevole Giorgia Meloni. L’onorevole Giorgia Meloni ha accettato e presentato la lista dei ministri”. Lo ha detto il segretario generale della presidenza della Repubblica, Ugo Zampetti.  A breve la stessa Meloni comunicherà la lista alla stampa. Domattina alle 10 il giuramento del nuovo esecutivo”.

La presidente di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni era arrivata intorno alle 16.20 al Quirinale per ricevere l’incarico di formare il governo dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

“Attendiamo le determinazioni del Presidente della Repubblica e già da ora siamo pronti, vogliamo procedere nel minor tempo possibile”, assicura parlando al Quirinale. “Le urgenze sono moltissime a livello nazionale e internazionale”, aggiunge ringraziando Mattarella per il “suo magistero”.


L’incarico a Giorgia Meloni. Mattarella ha convocato per le ore 16,30, al Quirinale, l’onorevole Giorgia Meloni. La prassi, spiegano al Quirinale, prevede che il capo dello Stato si prenda una pausa di riflessione dopo l’incontro di questa mattina con la delegazione di centrodestra.

Il centrodestra ha proposto “al presidente della Repubblica l’indicazione della sottoscritta come persona incaricata a formare il governo. Attendiamo le determinazioni del Presidente della Repubblica e già da ora siamo pronti, vogliamo procedere nel minor tempo possibile”. Breve consultazione, undici minuti, da Mattarella per delegazioni del centrodestra.

I primi a entrare al Quirinale, in auto, sono stati prima Silvio Berlusconi e poi Antonio Tajani, con i capigruppo Licia Ronzulli e Alessandro Cattaneo.
“Con Licia Ronzulli e Alessandro Cattaneo, i capigruppo di Forza Italia al Senato e alla Camera, stiamo per andare alle consultazioni del Presidente della Repubblica. Daremo al nostro Paese un governo forte e coeso!”. Lo scrive sui social, postando una fotografia, il leader di Forza Italia, Silvio Berlusconi.

“Non vedo l’ora che si passi dalle parole ai fatti. Finalmente si parte”. Lo ha detto Matteo Salvini lasciando Montecitorio per raggiungere il Quirinale. Parlerà solo Meloni, gli viene chiesto: “tra poco lo vedrete”, ha risposto.

Lo ha scritto su Facebook la presidente di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni: “Insieme a tutta la coalizione del centrodestra, saliremo al Quirinale per le consultazioni con il Presidente della Repubblica Mattarella. Siamo pronti a dare all’Italia un Governo che affronti con consapevolezza e competenza le urgenze e le sfide del nostro tempo”. Terminato il giro di consultazioni, se riceverà l’incarico di formare un governo dal Capo dello Stato, Meloni potrà decidere se accettarlo con riserva oppure senza, presentando in questo secondo caso una lista di ministri nella stessa serata di sabato.

Quella di venerdì 21 ottobre, dunque, potrebbe già essere la giornata decisiva per la nascita del nuovo governo: in mattinata, infatti, al Quirinale è attesa la delegazione del centrodestra, che si presenterà in formazione congiunta – nonostante le tensioni degli ultimi giorni – alle consultazioni con il presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

Alle 10.30 saliranno al Colle le forze della coalizione uscita vincitrice dalle elezioni dello scorso 25 settembre: i gruppi parlamentari della Camera e del Senato di Fratelli d’Italia, della Lega e di Forza Italia, il gruppo parlamentare “Civici d’Italia – Noi Moderati (Udc – Coraggio Italia – Noi con l’Italia – Italia al Centro) – Maie” del Senato e la componente “Noi Moderati (Noi con l’Italia, Coraggio Italia, Udc, Italia al Centro) – Maie” del gruppo misto della Camera.

Al termine delle consultazioni il capo dello Stato assegnerà con ogni probabilità l’incarico di formare il nuovo governo alla leader di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni.



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu