Scorre il Festival sulle rive del Po fa tappa a Boretto

festival1

Dopo il successo delle tappe a Sissa Trecasali (Parma), Mesola e Bondeno (Ferrara), SCORRE – IL FESTIVAL approda a Boretto (Reggio Emilia) dal 9 all’11 settembre per l’ultimo weekend di imperdibili appuntamenti, tra eventi, convegni, conversazioni, mostre, proiezioni cinematografiche, ma soprattutto tanta musica dal vivo.

Si parte venerdì 9 settembre con due eventi in contemporanea, entrambi alle ore 21.00. Il primo, ai Cantieri Pirodraga, con l’unica data italiana della diva del soul/jazz China Moses (ingresso libero e gratuito); il secondo presso la Biblioteca Comunale “Lorenza Meletti”, per l’omaggio a Gianni Celati: un dialogo moderato da Daniele Benati e Ivan Levrini nel quale interverranno Elisabetta Menetti, Nunzia Palmieri e Gino Ruozzi, intitolato “Narrazioni e Novelle”.

Sabato 10 settembre, a partire dalle ore 16.00, sempre in Cattedrale si terrà l’Hackathon “Un sistema di trasporto fluviale fruibile tra bellezza, cultura e agricoltura”. Il concorso proseguirà ininterrottamente per 24 ore, fino alle 16.00 di domenica 11 settembre, e terminerà con la premiazione del miglior progetto e l’assegnazione da parte della giuria del premio del valore di 1500 euro. L’Hackathon si rivolge a sviluppatori e architetti software, data scientists, esperti di user experience e user interface, ingegneri e creativi nonché esperti di gamification e marketing, e ha come obiettivo quello di trovare soluzioni innovative nell’ambito dell’interazione utente, analisi dei dati attuali di flusso di trasporto di merci e persone e presentazione dei dati in potenza, per intensificare, semplificare e rendere più efficaci le pratiche di gestione sostenibile dei servizi fluviali di pubblica utilità. L’iscrizione dovrà essere effettuata scrivendo a info@promoteremiliaromagna.it entro le ore 12.00 di venerdì 10 settembre. Per consultare il regolamento e per maggiori informazioni: http://www.promoteremiliaromagna.it/hackathon24/.
Alle 21.00, presso la Biblioteca Comunale “Lorenza Meletti”, Daniele Benati e Ivan Levrini di nuovo in dialogo con Marco Belpoliti, Gabriele Gimmelli, Franco Nasi in occasione di “Celati e il Po: raccontare attraverso le immagini”. Seguirà la proiezione del film “Visioni di case che crollano” dello stesso Celati (ore 22.30).
Da non perdere il concerto di Max Gazzè alle 21.30 presso i Cantieri Pirodraga. L’artista ha scelto questa suggestiva location all’aperto per ritrovare il contatto più genuino e diretto con il pubblico, riconquistando la dimensione più pura del live. Gazzè (al basso) si esibirà accompagnato da Cristiano Micalizzi alla batteria, Clemente Ferrari alle tastiere, Daniele Fiaschi alle chitarre, e da Max Dedo ai fiati (info e prevendita: https://www.boxerticket.it/eventi/max-gazze/).

La giornata di domenica 11 settembre ricomincia alle ore 11.00 in Cattedrale con il convegno nazionale “Il futuro dell’Italia passa per il Po”. Numerosi ospiti tra cui i sindaci di Boretto, di Sissa Trecasali e di Mesola, Matteo Benassi, Nicola Bernardi e Gianni Padovani, l’Assessore alle Attività produttive, Promozione del territorio, Associazioni e volontariato di Bondeno Michele Sartini, insieme a Meuccio Berselli (Direttore Generale AIPO), l’ingegnere Tiziano Binini (Presidente di Binini Partners), l’ingegnere Arturo Agolzer (Direttore Generale Ficantieri Infrastructure Spa) e l’ingegnere Omar Cordioli (Sales Manager Ficantieri Infrastructure Spa).
Alle ore 21.00 l’Orchestra Giovanile Toscanini ripropone presso i Cantieri Pirodraga “Arie d’opera in rock”, una produzione originale realizzata in occasione del festival. Ospite speciale della serata il tenore Federico Paciotti (ingresso libero e gratuito).

A partire da venerdì 9 settembre incominciano anche gli appuntamenti a bordo della Motonave Stradivari. Dalle ore 20.30 cena con musica a bordo in navigazione con il Lara Luppi Quartet. Al rientro della Motonave, alle 24.00, si ballerà tutta notte con il Dj Set esclusivo di Funk Hoola insieme al duo milanese di fama mondiale Merk and Kremont, con attracco alle 04.00 di mattina e bombolone per tutti.
Si replica sabato 10 settembre, con la seconda serata “musical-gastronomica in compagnia di Fausto Comunale e Daniela Galli. Segue dalle 24.00 alle 04.00 il Dj Set di Habitat, a bordo e in navigazione.
La 2ª edizione di SCORRE – IL FESTIVAL si concluderà l’11 settembre, sempre a bordo della Motonave Stradivari alle ore 19.00 con l’aperitivo letterario di presentazione de “Il filo e il fiume”, il volume fotografico di Paolo Simonazzi, in dialogo con Andrea Tinterri e Ilaria Campioli.
Per informazioni e prenotazioni sugli eventi a bordo della Motonave Stradivari chiamare il: +390532963724.

SCORRE – IL FESTIVAL sta riconfermando il successo dell’edizione dello scorso anno rilanciando la formula della kermesse itinerante che riunisce proposte di arte e d’incontro differenti, destinate a pubblici eterogenei, ma coerenti tra loro nella valorizzazione della bellezza, della cultura, del territorio fluviale e del contesto paesaggistico e naturalistico. Il Festival è organizzato da P.E.R. – Promoter Emilia-Romagna, in collaborazione con il Comune di Sissa Trecasali (Pr), di Mesola e di Bondeno (Fe), di Boretto (Re), dell’Unione dei Comuni della Bassa Reggiana e della Fondazione Ater. SCORRE – IL FESTIVAL si avvale del contributo della Regione Emilia-Romagna, la quale ha sottolineato come il sostegno all’iniziativa appoggi «l’idea di fare cultura nella natura, per corrispondere a una crescente domanda del pubblico conseguente all’epidemia che può favorire un’area geografica tutta da scoprire». TRC Tv e Radio Bruno sono media partners del festival.

 



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu