“Saturno ha 80 lune”, Festival Aperto a Reggio dal 16 settembre al 19 novembre

Music from The Yellow Shark_PiccoloTeatro_Guccione_6_10_18

Dal 16 settembre al 19 novembre 2022 a Reggio Emilia è di nuovo tempo di Festival Aperto: concerti, performance, film, coreografie, installazioni, spettacoli, proposti da Fondazione I Teatri con Reggio Parma Festival per leggere il presente, con uno sguardo al futuro.

36 spettacoli, 49 repliche, 8 tra produzioni e coproduzioni, 6 prime tra prime assolute e prime italiane. Questa quattordicesima edizione scruta il cielo e pensa: Saturno ha 80 lune. Non per trasformarsi in un bollettino astronomico, ma per evocare la tensione fra ciò che appare e ciò che si cela: occorre ricerca per vedere le lune oltre i dischi – l’apparenza è vera, ma mai abbastanza.

Vedere oltre è lo stesso impulso, cruccio e motivo d’essere del teatro, di questa complessa arte materiale, e delle persone che vi operano. Una ricerca di verità che attiva domande, a scandaglio della realtà.

Teatro Municipale Valli, Teatro Ariosto, Teatro Cavallerizza, Sala Verdi, Parco del Popolo i luoghi che accoglieranno musicisti, danzatori, circensi, performer, coreografi, artisti italiani e internazionali: si attiveranno nuove reti e collaborazioni, altre si rinnoveranno, mentre ci si continuerà a interrogare sulla contemporaneità, percorsa in lungo e in largo da mai soddisfatta curiosità per la sperimentazione e l’innovazione dei linguaggi delle arti dello spettacolo dal vivo.

Inaugurazione con Oumou Sangaré, del Mali, grande voce, autrice e star della musica africana, ambasciatrice Onu dei diritti sulle donne.

Le prime di danza. Torna il Nederlands Dans Theater 2, una delle più importanti compagnie di danza contemporanea del mondo, con tre coreografie di Marco Goecke, David Raymond & Tiffany Tregarthen e Nadav Zelner. In Mythologies Angelin Preljocaj con Ballet Preljocaj e Ballet de L’Opera National di Bordeaux lavorerà con le musiche di Thomas Bangalter, ex Daft Punk. Musica barocca e danza contemporanea si combinano nella nuova produzione con musica dal vivo della Fondazione Nazionale della Danza / Aterballetto, che, in collaborazione con l’Orchestra La Toscanini di Parma, presenta due coreografi dal Canada e da Cuba: Danièle Desnoyers e Norge Cedeño Raffo; la nuova creazione di Cristiana Morganti è un racconto tragicomico, poetico e autobiografico che parte dal quotidiano per sollevare lo sguardo verso un nuovo inizio.

La musica. Dopo la già citata inaugurazione fra Africa e blues di Oumou Sangaré, diversi progetti musicali come tanti Saturni, appaiono essere qualcosa, e lo sono! Ma si rivelano anche qualcos’altro, sempre un passo avanti o di lato all’ovvio.

Le novità: commissioni, coproduzioni, prime. La nuova opera-cabaret Pierrot REDUX di Massimiliano Viel, con la regìa di Filippo Andreatta, elabora la maschera già adottata in senso espressionista da Schoenberg: viene gettata nel caos del XXI secolo, ma il suo sgomento porterà a nuove inaspettate prospettive…

Dull Catastrophes and Love Songs di Andrea Agostini, nuovo ciclo di canzoni a serata intera, costruite con ingredienti rock e i ritrovati della ricerca più avvertita. In Bibilolo, la musica di Marc Monnet è trasformata da Arno Fabre in un teatro d’oggetti, in un’opera da camera senza attori né cantanti. L’eclettico progetto Nuovomondo Symphonies del duo Giovanni Mancuso / Debora Petrina crea una civiltà fantastica con immagini, suoni e voci. Per il classico del cinema muto Nosferatu di Murnau, Filippo Perocco ha scritto la musica dal vivo “come un viaggio onirico”.

A 100 anni dalla nascita, Pasolini è dedicatario della cantata In nomine PPP di Stefano Gervasoni per 8 voci e 16 strumenti, con video di Paolo Pachini girato in luoghi pasoliniani (Phace Ensemble Wien, Nacho De Paz).

Gli omaggi: a Iannis Xenakis, un altro centenario, con Persephassa per 6 percussionisti en plein air disposti intorno al pubblico (ZAUM_percussion); a Olivier Messiaen, con il completamento, a 30 anni dalla morte, dell’integrale pianistica mai realizzata prima in Italia (Ciro Longobardi). Di Sylvano Bussotti e Paolo Castaldi, grandi maestri anticonvenzionali scomparsi l’anno scorso, due ritratti: rispettivamente Apology, con Bussotti anche in veste di cineasta (Tempo Reale) e Sunday Morning sagace pezzo per non-strumenti (Sentieri Selvaggi). Il concerto con Pierrot Lunaire di Schoenberg (Cristina Zavalloni, Marco Angius, MDI), oltre a omaggiare il padre della modernità, si connette all’opera di Viel che ha ispirato.

Le lune insospettate del jazz: dove il linguaggio per antonomasia dell’improvvisazione guarda ad altre idee e pratiche musicali: l’opera lirica con cantanti e orchestra in Windward Passages di Dave Burrel; la musica e lo strumentario mediorientale e indiano nella Rivers of Sound Orchestra di Amir ElSaffar; la musica sarda innestata al mondo percussivo afroamericano in Giornale di Bordo; il funk e il free nella fusion spigolosa di Julian Lage e il suo trio.

Infine, in condivisione con la stagione di Concerti de I Teatri, l’Orchestra Sinfonica Nazionale della RAI, con musiche di Stravinskij, Shostakovich, Filidei.

Difendere la diversità e l’indipendenza delle espressioni artistiche: accogliere e proteggere le fragilità: porre attenzione all’inclusione e ai temi dello sviluppo sostenibile: vanno in questa direzione molti degli appuntamenti di Aperto.

Il cult Gardenia 10 years later di Alain Platel e les ballets C de la B riporta in scena un gruppo di vecchi artisti, che navigano nella zona del crepuscolo tra l’essere maschio e l’essere femmina. Gregory Maqoma, attingendo alla tradizione Xhosa, alla danza contemporanea riflette sulla storia del Sudafrica e delle sue tradizioni musicali, comprendendo le urgenti questioni globali di confini, migrazioni e identità. Ancora Sudafrica in Via Katlehong Dance, che prende il nome dal sobborgo di Johannesburg in cui affonda le radici la cultura di protesta pantsula. Annie Hanauer, in qualità di donna e di artista con disabilità, con A space for all our tomorrows si sofferma sulle idee storiche e contemporanee di utopia, mentre diventa simbolo di resilienza nell’assolo Eden di Rachid Ouramdane; Martin Zimmermann continua a perseguire il suo interesse per le figure umane che fisicamente, socialmente ed esistenzialmente si trovano ai margini della società, TanzMainz presenta Soul Chain, di Sharon Eyal, connubio contemporaneo e accattivante tra danza e musica elettronica, infine danza e concerto si incontrano in Into the Open dei Voetvolk, dove sette performer si immergono nel groove e condividono l’energia della musica, spronandosi a vicenda su ritmi del krautrock (o rock cosmico) del 2022.

Come sempre il festival rivolge il proprio sguardo sui giovani: da Marco D’Agostin ad Adriano Bolognino, a Direction Under 30 (in collaborazione con il Teatro Sociale di Gualtieri). Ritorna, dopo uno stop causa Covid l’anno passato, La Tempesta di William Shakespeare, nella traduzione e adattamento di Alessandro Serra.

Tra danza, teatro e nuovo circo. Si conferma e si rafforza la collaborazione con il Festival Dinamico: l’apertura di Aperto (16, 17 e 18 settembre) coincide con la chiusura del Dinamico, in una sorta di ponte “Dinamico Aperto” che porterà una serie di spettacoli “tout public”: da Pelat di Joan Català, a Huitiem Jour di La Mob à Sisyphe a Bibilolo (Arno Fabre e Marc Monnet). La settimana successiva la “poesia in movimento” del pluripremiato duo franco catalano Baro d’evel.

Biglietti in vendita da mercoledì 29 giugno. Possibilità di carnet (100 euro per 10 biglietti).

Festival Aperto Reggio Emilia:

con

OUMOU SANGARÉ

XENAKIS: Persephassa / ZAUM_ percussion

JOAN CATALÀ: Pelat

LA MOB À SISYPHE: Huitième Jour
MONNET/FABRE: Bibilolo

VIA KATLEHONG DANCE/AMALA DIANOR/MARCO DA SILVA FERREIRA: Via Injabulo

BALLET PRELJOCAJ & BALLET DE L‘OPÉRA NATIONAL DE BORDEAUX: Mythologies

BARO D’EVEL: Mazut

NEDERLANDS DANS THEATER/NDT 2: Marco Goecke, Nadav Zelner, Tiffany Tregarthen& David Raymond

GREGORY MAQOMA & THUTHUKA SIBISI: Broken Chord

SCHOENBERG: Pierrot Lunaire / mdi, Zavalloni, Angius

VIEL: Pierror Redux, opera-cabaret

ANNIE HANAUER: A space for all our tomorrows

DAVE BURRELL & THE WINDWARD PASSAGES ORCHESTRA

RACHID OURAMDANE / ANNIE HANAUER: Eden

ORCHESTRA SINFONICA NAZIONALE RAI / CECCHERINI / BAGLINI

VOETVOLK: Into the open

MANCUSO-PETRINA: Nuovomondo Symphonies

ALAIN PLATEL, FRANK VAN LAECKE, STEVEN PRENGELS / NTGENT e LES BALLETS C DE LA B: Gardenia -10 Years Later

CASTALDI: Sunday Morning / Sentieri Selvaggi

ADRIANO BOLOGNINO: Rua da Saudade

JULIAN LAGE TRIO

BUSSOTTI APOLOGY / Tempo Reale

MARTIN ZIMMERMANN: Danse Macabre

FNdD / ATERBALLETTO: Double Side (Danièle Desnoyers, Norge Cedeño Raffo)

GIORNALE DI BORDO / Salis, Murgia, Angeli, Drake

CRISTIANA MORGANTI: Creazione 2022

PEROCCO: Nosferatu / L’Arsenale

MESSIAEN: 20 Regards / Longobardi

MARCO D’AGOSTIN: Gli Anni

TANZMAINZ / SHARON EYAL: Soul Chain

SHAKESPEARE/SERRA: La Tempesta

AMIR ELSAFFAR RIVERS OF SOUND ORCHESTRA

DIRECTION UNDER 30

AGOSTINI: Dull Catastrophes & Love Songs / Icarus vs. Muzak

GERVASONI: In nomine PPP / Phace Ensemble, De Paz

 

www.iteatri.re.it

 

IL PROGRAMMA DI FESTIVAL APERTO

 

Venerdì 16 settembre 2022 ore 20.30

Teatro Municipale Valli

OUMOU SANGARÉ

………………

 

Sabato 17 settembre 2022 ore 17.00

Piazza Martiri del 7 luglio 1960

PERSEPHASSA di Iannis Xenakis

per 6 percussionisti che circondano il pubblico (1969)

ZAUM_percussion: Simone Beneventi, Carlota Caceres, Lorenzo Colombo, Gabriele Genta, Matteo Savio, Marta Soggetti

……………….

sabato 17 settembre ore 16.00 e domenica 18 settembre 2022 ore 15.00
In collaborazione con Festival Dinamico

Parco del Popolo

JOAN CATALÀ

Pelat

ideazione, direzione, performance Joan Català

sguardo esterno Roser Tutusaus, Melina Pereyra, Jordi Casanovas, David Climent, Pablo Molinero (Los corderos)

con il sostegno di Fira Tárrega, El Graner centro de creación del cos i moviment, Cronopis circus space Mataró, SISMÒGRAF festival Olot, TNT Terrassa festival, Trayectos danza Zaragoza, Animal a l’esquena Celrà, Mika projects.
………………

 

sabato 17 settembre ore 18.00 e domenica 18 settembre 2022 ore 16.30
In collaborazione con Festival Dinamico

Parco del Popolo

LA MOB À SISYPHE

Huitième Jour

di e con Raphael Milland, Cochise Le Berre, Idriss Roca

sguardo esterno Dominique Habouzit, Benjamin de Matteis

luci Louise Bouchicot – regia luci in tournée Charlotte Eugone & Louise Bouchicot – distribuzione e produzione Camille Le Falhun – amministrazione Tout’Art

coproduzione Le STUDIO PACT dispositif mutualisé La Grainerie & le LIDO, La Cascade Pole National des Arts du Cirque, Ardèche Auvergne Rhone Alpes, ECL Ecole de Cirque de Lyon, Groupe Geste(s) – lauréat 2018, SACD processus Cirque – lauréat 2019 con il sostegno di La Grainerie / STUDIO PACT, ECL, Ecole de Cirque de Lyon, La Cascade, pôle national des Arts du Cirque Ardèche Auvergne Rhone Alpes, La Maison des Jonglages, scène conventionnée La Courneuve, L’Espace Périphérique, Paris, Le LIDO, centre des Arts du Cirque de Toulouse, La Verrerie d’Alès, pôle national Cirque Occitanie, L’été de Vaour, Vaour, Quattrox4, La Cloche, Ax-animation, Ax les Thermes

In collaborazione con Festival Dinamico

………………

 

domenica 18 settembre 2022 ore 18.00
In collaborazione con Festival Dinamico

Teatro Cavallerizza

BIBILOLO

opéra de chambre per oggetti manipolati e tastiere elettroniche

regìa Arno Fabre

musica Marc Monnet

costruzione e manipolazione oggetti Latifa Leforestier, Eric Dubert (“Pioui”), Arno Fabre

tastiere Lætitia Grisi, Julien Martineau, Stephanos Thomopoulos

progetto luci e video live Frédéric Blin – ricerca e creazione video Frédéric Blin, Joris Guibert

– informatica musicale Thierry Coduys, Sylvain Nouguier – produzione e coordinamento Laurence Larrouy, Muriel Dutrait

produzione e diffusione C15D – coproduzione Printemps des Arts de Monte-Carlo, GRAME Centre national de création musicale Lyon, Greek National Opera, Cerise Music.

……………….

 

mercoledì 21 settembre 2022 ore 20.30

Teatro Cavallerizza

VIA KATLEHONG DANSE
Via Injabulo

Emaphakathini coreografia Amala Dianor
førm Inførms coreografia Marco da Silva Ferreira

………………

 

 

sabato 24 settembre 2022 ore 20.30 (anche in Stagione Danza 2022/23)

Teatro Municipale Valli

BALLET PRELJOCAJ & BALLET DE L’OPERA NATIONAL DE BORDEAUX

Mythologies

prima italiana

coreografia per 20 danzatori

coreografia Angelin Preljocaj

musica originaleThomas Bangalter

eseguita da Orchestre National de Bordeaux Aquitaine

direzione musicale Romain Dumas

costumi Adeline André

luci Eric Soyer

video Nicolas Clauss

assistente aggiunto alla direzione artistica Youri Aharon Van den Bosch

coreologo Dany Lévêque

produzione Ballet Preljocaj/CCN d’Aix-en-Provence e Ballet de l’Opéra National de Bordeaux co-produzione Théâtre de la Ville / Théâtre du Châtelet, Les Théâtres – Grand Théâtre de Provence

 

Il Ballet Preljocaj/Centre Chorégraphique National è finanziato dal Ministero della Cultura e della Comunicazione – DRAC PACA, dalla Regione Sud Provence-Alpes-Côte d’Azur, dal Département des Bouches-du-Rhône, dalla Métropole Aix-Marseille Provence / Territoire du Pays d’Aix e dalla Città di Aix-en-Provence. Beneficia del sostegno di Groupe Partouche – Casino Municipal d’Aix-Thermal, di privati, aziende e partner. L’Opéra National de Bordeaux è finanziata dalla Città di Bordeaux, dal Ministero della Cultura e della Comunicazione e dalla Regione Nouvelle-Aquitaine.

………………

 

sabato 24 e domenica 25 settembre 2022 ore 18.00

Teatro Cavallerizza

BARO D’EVEL

Mazut

creazione e direzione Camille Decourtye e Blai Mateu

interpreti Julien Cassier, Marlène Rostaing e il cane Patchouka

collaboratori Benoît Bonnemaison-Fitte, Maria Muñoz e Pep Ramis

disegno luci Adele Grépinet sound disegner Fanny Thollot costumi Céline Sathal ritmo e consulenza musicale Marc Miralta ingegnere degli oggetti di scena Thomas Pachoud costruzione Laurent Jacquin

produzione Baro d’evel coproduzione Théâtre de la Cité – CDN Toulouse Occitanie, MC93 – Maison de la Culture de Seine- Saint-Denis, Teatre Lliure de Barcelone, le Parvis – scène nationale Tarbes-Pyrénées, Malakoff scène nationale – Theatre 71, Romaeuropa Festival, L’Estive, scène nationale de Foix et de l’Ariège; residenze Théâtre de la Cité – CDN Toulouse Occitanie; L’Estive, scène nationale de Foix et de l’Ariège con il sostegno di DGCA, Ministère de la Culture et de la communication, the Haute-Garonne County Council, Città di Tolosa.

………………

 

sabato 1 ottobre 2022 ore 20.30

Teatro Municipale Valli

NEDERLANDS DANS THEATER / NDT 2

prima italiana

The Big Crying

coreografia Marco Goecke

musiche:

Rorogwela: Death Lullaby; Electricity feat. Fire Eater: Indlela Yababi; Extreme Music From Africa

(Susan Lawly, 1997).

Tori Amos: Beauty Queen, Marianne (arranged by John Philip Shenale), Blood Roses, In the springtime of

his voodoo, Bells ‘For Her’.

published by Downtown Music Publishing. (P) Atlantic Recording Corporation, A Warner Music Group

Company. Losing my Religion. Published by Night Garden Music.

editing suono Jesse Callaert

drammaturgia Nadja Kadel

luci Hudo Haberland

scene & costumi Marco Goecke

Fathoms

coreografia David Raymond e Tiffany Tregarthen

assistenti prove Lydia Bustinduy, Francesca Caroti, Ander Zabala

musiche Andre Hajj & Ensemble: Mir; Ez-zouhour: Sidi Mansour / Baba Bahri. Su concessione di ARC Music Productions Int. Ltd.

Al Ajaleh: Bat Sheva Music.

Mohammed Abdu: Allah Alaiha, Al Rasayel & Mahma Ygolon. Su concessione di Rotana Music.

luci Tom Visser

costumi Maor Zabar

editing suono Matan Onyameh

Bedtime Story

coreografia Nadav Zelner

assistenti alla coreografia Lydia Bustindy, Ander Zabala, Spencer Dickhaus

musiche Zibaldone III of CVX (original: Berceuse Héroïque): Protesta Humana, Zibaldone III

of CVX – Fleurs pour Simone Part 1 & Part 2.

Regno Maggiore: Oracolo. Autorizzata da Gang of Ducks.

Cevdet Erek: Dycicles. Autorizzata da Subtext Recordings entity of Multiverse LTD.

Bendik Giske & Caterina Barbieri: Fantas for Saxophone and Voice. Autorizzata da Warp Records & Warp Publishing.

piano Samuel van der Veer voce Omani Ormskirk

luci James Proudfoot scene & costumi Tiffany Tregarthen & David Raymond

………………

 

domenica 2 ottobre ore 18.00

Teatro Cavallerizza

GREGORY MAQOMA & THUTHUKA SIBISI

Broken Chord

ideazione Gregory Maqoma e Thuthuka Sibisi

coreografia Gregory Maqoma

direzione musicale e composizione Thuthuka Sibisi

drammaturgia Shanell Winlock

disegno tecnico Oliver Hauser

disegno del suono Nthuthuko Mbuyazi

costumi Maxhosa by Laduma Ngxokolo

interpreti Gregory Maqoma, Siphiwe ‘Sip’ Nkabinde, Tshegofatso Khunwane, Xolisile Bongwana

Zandile Hlatshwayo

un ringraziamento speciale a The Market Theatre Foundation, Tshwane University of Technology Performing Arts (Vocal Arts) e Carlos Cansino Pérez

produzione esecutiva Gregory Maqoma Industries in coproduzione con Festival Grec – Barcelona, Manchester International Festival, Théâtre de la Ville – Paris, Weimar Arts Festival (National Theater), Festpielhaus St Pölten, Torinodanza Festival / Teatro Stabile di Torino – Teatro Nazionale, Festival Aperto / Fondazione I Teatri – Reggio Emilia, Stanford Live at Stanford University, Sadler’s Wells London.

manager di produzione Siyandiswa Dokoda assistente del compositore Mhlaba Buthelezi

un ringraziamento speciale a Market Theater Foundation, Tshwane University of Technology Performing Arts (Vocal Arts) e Carlson Cansino Pérez.

………………

 

mercoledì 5 ottobre 2022 ore 20.30

Teatro Cavallerizza

PIERROT LUNAIRE di Arnold Schoenberg

con inserti di musiche di Sylvano Bussotti

Cristina Zavalloni voce

mdi ensemble – Marco Angius direttore

Bussotti, Arlequin poupi per 5 strumenti (2009)

Schoenberg, Pierrot Lunaire op. 21, tre volte sette poesie da Albert Giraud (nella versione tedesca di Otto Erich von Hartleben), per voce e 5 strumentisti (1912) – parte I

Bussotti, Couple per flauto e pianoforte (1959)

Schoenberg, Pierrot Lunaire op. 21 (1912) – parte II

Bussotti, Per tre sul piano (1959)

Schoenberg, Pierrot Lunaire op. 21 (1912) – parte III

……………….

 

venerdì 7 ottobre ore 20.30, domenica 9 ottobre 2022 ore 18.00

Teatro Ariosto

PIERROT REDUX

opera-cabaret in 7×3 scene

da Pierrot lunaire: Rondels bergamasques nella versione italiana di Andrea Raos

musica di Massimiliano Viel

Icarus ensemble

direttore Dario Garegnani

regìa Filippo Andreatta

nuova produzione Fondazione I Teatri / Festival Aperto – commissione e prima assoluta

………………

 

sabato 8 ottobre 2022 ore 18.00

Teatro Cavallerizza

ANNIE HANAUER

A Space for all our tomorrows

coreografia e ideazione Annie Hanauer

dramaturg Silja Gruner

interpreti Annie Hanauer, Laila White, Giuseppe Comuniello

composizione e musica dal vivo Deborah Lennie

costumi Valentina Golfieri

disegno luci Marzio Picchetti

audiodescrizione Camilla Guarino

assistente coreografa Susanna Recchia

produzione LAC Lugano Arte e Cultura, Teatro Danzabile

in coproduzione con IntegrART – un progetto di rete del Percento culturale Migros

una coproduzione nell’ambito del fondo programmatori di Reso – Rete Danza Svizzera,

sostenuto da Pro Helvetia – Fondazione svizzera per la cultura con il sostegno di Fondazione Lugano per il

Polo Culturale, Manitou Foundation, Spazio PLIM- creazioni in collaborazione con Franklin University

………………

 

sabato 8 ottobre 2022 ore 20.30

Teatro Municipale Valli

DAVE BURRELL & THE WINDWARD PASSAGES ORCHESTRA

l’opera jazz in concerto

Dave Burrell compositore, direttore, pianista

Monika Larsson librettista

Tobia Bondesan co-direttore, arrangiatore, sax alto

……………….

domenica 9 ottobre 2022 ore 16.00, 16.30, 17.00, 17.30, 18.00

Ridotto del Teatro Municipale Valli

RACHID OURAMDANE

Eden

coreografia Rachid Ouramdane

interprete Annie Hanauer

musica Samuel Barber, Adagio per archi

commissionato da Bolzano Danza Festival

produzione Chaillot – Théâtre national de la Danse

coproduzione CCN2 – Centre chorégraphique national de Grenoble

 

mercoledì 12 ottobre 2022 ore 20.30

Teatro Municipale Valli

ORCHESTRA SINFONICA NAZIONALE DELLA RAI

Tito Ceccherini direttore – Maurizio Baglini pianoforte

Francesco Filidei, Tre quadri, concerto per pianoforte e orchestra (2020)

Igor Stravinskij, Four Norwegian Moods (1942)

Dmitri Shostakovich, Sinfonia n. 9 in mi bemolle maggiore, op. 70 (1945)

……………….

 

venerdì 14 ottobre 2022 ore 21.30

Teatro Cavallerizza

VOETVOLK

Into the Open

ideazione Lisbeth Gruwez & Maarten Van Cauwenberghe

coreografia Lisbeth Gruwez e gli interpreti

performance Wei-Wei Lee, Celine Werkhoven, Artemis Stavridi, Misha Demoustier, Maarten Van Cauwenberghe, Frederik Heuvinck & Elko Blijweert

musica Dendermonde

drammaturgia Bart Meuleman

ripetitrice Francesca Chiodi Latini

disegno luci Yann Windey

costumi Jean-Paul Lespagnard in collaborazione con Muriel Kunkel e Marcelo Chavira

suono Bart Van Immerseel

produzione Voetvolk vzw

coproduzione KVS – Royal Flemish Theatre, Theater Im Pumpenhaus, Dansens Hus Oslo, Vooruit Ghent, Ancienne Belgique
residenze Troubleyn, KVS, NONA, Blikfabriek & Arts centre BUDA

con il sostegno di NONA, the Flemish Community, the Flemish Community Commission (VGC) & the Belgian Tax Shelter

 

a seguire

APERTO PARTY CON DEEJAY SET

………………

 

sabato 15 ottobre 2022 ore 18.00

Palcoscenico del Teatro Municipale Valli

NUOVOMONDO SYMPHONIES

Giovanni Mancuso voce, pianoforte, strumenti accessori

Debora Petrina voce, pianoforte, strumenti accessori

Alvise Guadagnino disegni e materiali visivi

……………….

 

sabato 15 ottobre ore 20.30 domenica 16 ottobre 2022 ore 18.00

Teatro Ariosto

ALAIN PLATEL, FRANK VAN LAECKE, STEVEN PRENGELS / NTGENT E LES BALLETS C DE LA B

Gardenia – 10 Years Later

direzione Alain Platel, Frank Van Laecke

musica Steven Prengels
basato su un’idea di Vanessa Van Durme
creato e interpretato da Vanessa Van Durme, Griet Debacker, Andrea De Laet (†), Richard ‘Tootsie’ Dierick, Danilo Povolo, Gerrit Becker, Hendrik Lebon, Dirk Van Vaerenbergh, Rudy Suwyns

scena Paul Gallis
costumi Marie ‘costume’ Lauwers, Dorine Demuynck, Lutje Tamsin

luci Kurt Lefevre (disegno luci), Jan Mergaert, Bennert Vancottem

sound Sam Serruys (sound design), Brecht Beuselinck, Jo Thielemans

produzione NTGent & les ballets C de la B

coproduzione Le Volcan Scène nationale du Havre

coproduttori originari (2010) NTGent, La rose des vents (Villeneuve d’Ascq), TorinoDanza, Biennale de la danse de Lyon, Tanz im August (Berlin), Théâtre National de Chaillot (Paris), Brighton festival, Centro Cultural Vila Flor Guimarães, La Bâtie-Festival de Genève, Festival d’Avignon

un ringraziamento a Yan Tax, Kryolan

sostenuto da Flemish authorities, City of Ghent, Belgian Tax Shelter

………………

 

domenica 16 ottobre 2022 ore 11.00

Teatro Cavallerizza

SUNDAY MORNING

una domenica mattina con Paolo Castaldi (1930-2021)

Sentieri Selvaggi: Piercarlo Sacco, Aya Shimura, Paola Fre, Mirco Ghirardini, Andrea Rebaudengo, Carlo Boccadoro, Andrea Dulbecco

direttore Mirco Ghirardini

Paolo Castaldi

Idem per flauto e ensemble (1976)

Scale per pianoforte (1970)

Presente. Copeaux égarés pour Clarinette en Si Bémol (2001)

Esercizio per pianoforte (1971)

Sunday Morning per tre o più esecutori (1975)

……………….

 

mercoledì 19 ottobre 2022 ore 20.30

Teatro Cavallerizza

ADRIANO BOLOGNINO

Rua da Saudade

coreografia Adriano Bolognino
danzatrici Rosaria di Maro, Giorgia Longo, Roberta Fanzini, Noemi Caricchia
luci Gianni Staropoli
costumi Ombelico Boutique

drammaturgia Gregor Acuña-Pohl

management Vittorio Stasi
coproduzione Cornelia, Torinodanza Festival / Teatro Stabile di Torino, Festival Aperto / Fondazione I Teatri
Orsolina 28 con il supporto di Teatro Pubblico Campano

………………

 

sabato 22 ottobre 2022 ore 20.30

Teatro Ariosto

JULIAN LAGE TRIO

Julian Lage chitarra elettrica – Jorge Roeder basso – Eric Doob batteria

……………….

domenica 23 ottobre 2022 ore 15.00, 16.30, 18.00

Sala Verdi

BUSSOTTI APOLOGY

Apology – film di Sylvano Bussotti (1972, 40’)

musica di Sylvano Bussotti

Tempo Reale Electroacoustic Ensemble: Monica Benvenuti voce – Luca Paoloni violino – Umi Carroy pianoforte – Jonathan Faralli percussioni – Francesco Giomi elettronica

produzione Tempo Reale

……………….

 

domenica 23 ottobre 2022 ore 16.00

Teatro Cavallerizza

MARTIN ZIMMERMANN

Danse macabre

ideazione, direzione, coreografia Martin Zimmermann
creato con e interpretato da Tarek Halaby, Dimitri Jourde, Methinee Wongtrakoon, Martin Zimmermann
creazione musicale Colin Vallon
drammaturgia Sabine Geistlich scena Simeon Meier, Martin Zimmermann costumi Susanne Boner, Martin Zimmermann
disegno luci Sarah Büchel sound design Andy Neresheimer
produzione MZ Atelier coproduzione Fund of Reso – Dance Network Switzerland – supported by Pro Helvetia, Swiss Arts Council • Kaserne Basel • Kurtheater Baden • Le Volcan, scène nationale du Havre • Les Théâtres de la Ville de Luxembourg • L’Odyssée — Périgueux • maisondelaculture de Bourges / scène nationale • Opéra Dijon • Theater- und Musikgesellschaft Zug • Théâtre de Carouge • Zürcher Theater Spektakel

con il sostegno di BvC Stiftung • Elisabeth Weber Stiftung • Ernst Göhner Stiftung • Fachausschuss Tanz & Theater BS / BL • Stiftung Corymbo

Martin Zimmermann è sostenuto da Culture Department City of Zurich, Department of Culture Canton Zurich, Pro Helvetia – Swiss Arts Council. Martin Zimmermann è Artista Associato a Maison de la culture de Bourges / Scène Nationale e Tanzhaus Zürich.

………………

 

domenica 23 ottobre 2022 ore 18.00 (anche in Stagione Danza 2022/23)

Teatro Municipale Valli

FONDAZIONE NAZIONALE DELLA DANZA / ATERBALLETTO

Double Side – prima assoluta

/ Produzione con musica dal vivo /

With Dropping Wings (creazione per 8 danzatori, 4 archi)

coreografia Danièle Desnoyers

musica An English Suite di Federico Gon da Henry Purcell

set e luci Fabiana Piccioli

costumi Danièle Desnoyers

con il sostegno di Conseil des arts et des lettres du Québec

Stabat Mater (creazione per 3 danzatori, 3 musicisti, 3 cantanti)

coreografia Norge Cedeño Raffo

set e luci Fabiana Piccioli

musica Stabat Mater di Arvo Pärt

costumi Norge Cedeño Raffo e Fabiana Piccioli

assistente alla coreografia Thais Suàrez Fernàndez

 

co-progettazione e co-produzione Fondazione Nazionale della Danza / Aterballetto e Fondazione Arturo Toscanini coproduzione Festspiele Ludwigshafen, Fondazione I Teatri di Reggio Emilia

Prima assoluta 23 Ottobre 2022, Reggio Emilia, Festival Aperto, Teatro Municipale R. Valli (I) Prima tedesca 9-10 Dicembre 2022, Ludwigshafen, Theater Im Pfalzbau (D)

danzatori Compagnia Aterballetto

Quartetto Motus per La Toscanini: Giulia Soli violino, Agnese Rava violino, Dario Carrera viola, Margherita Curti violoncello

soprano Theodora Io Koutsothodoru
controtenore Niccolò Balducci
tenore Kim Bowoo

preparazione musicale Antonio De Lorenzi

………………

 

venerdì 28 ottobre 2022 ore 20.30

Teatro Ariosto

GIORNALE DI BORDO

Antonello Salis fisarmonica, pianoforte, tastiere e voce

Paolo Angeli chitarra sarda preparata e voce

Gavino Murgia sassofoni, flauti, voce su bassu

Hamid Drake batteria, tamburo a cornice e voce

……………….

 

venerdì 28 ottobre 2022 (anteprima riservata)

sabato 29 ore 20.30 e domenica 30 ottobre 2022 ore 16.00

Teatro Cavallerizza

CRISTIANA MORGANTI

Creazione 2022 (titolo in via di definizione) – prima assoluta

uno spettacolo di e con Cristiana Morganti

idea, coreografia e interpretazione Cristiana Morganti

regia Cristiana Morganti e Gloria Paris

scenografia e disegno luci Laurent P. Berger video maker Connie Prantera

produzione Associazione Teatrale Pistoiese/il Funaro, in coproduzione con Théâtre de la Ville Paris, Fondazione I Teatri – Reggio Emilia, MA Scène Nationale-Pays de Montbéliard, Centro Servizi Culturali Santa Chiara di Trento distribuzione in Italia Roberta Righi

………………

 

domenica 30 ottobre 2022 ore 18.00

Sala Verdi

NOSFERATU

spettacolo per musica e film

film di Wilhelm Friedrich Murnau (1972, 40’)

musica di Filippo Perocco

Ensemble L’Arsenale: Livia Rado soprano – Ilario Morciano sax – Lorenzo Tomio chitarra elettrica – Igor Zobin fisarmonica – Roberto Durante pianoforte e synth

Filippo Perocco direttore

……………….

venerdì 4 novembre 2022 ore 20.30

Palcoscenico del Teatro Valli

MESSIAEN REGARDS

Ciro Longobardi pianoforte

Olivier Messiaen, Vingt Regards sur l’Enfant-Jésus (1944)

…………

 

sabato 5 novembre ore 19.00 e domenica 6 novembre 2022 ore 17.00

Sala Verdi

MARCO D’AGOSTIN

Gli Anni

di Marco D’Agostin

con Marta Ciappina

suono LSKA

luci Paolo Tizianel

collaborazione drammaturgica Chiara Bersani, Lisa Ferlazzo Natoli

promozione, cura Damien Modolo

organizzazione Eleonora Cavallo amministrazione Federica Giuliano

produzione VAN coproduzione Centro Nazionale di Produzione della Dan-za Virgilio Sieni e di Fondazione CR Firenze; Piccolo Teatro di Milano – Teatro d’Europa; ERT / Teatro Nazionale; Fondazione I Teatri Reggio Emilia / Festival Aperto; Snaporaz-verein sostegni L’arboreto – Teatro Dimora | La Corte Ospitale ::: Centro di Residenza Emilia-Romagna; CSC/OperaEstate Festival Veneto con il supporto dell’Istituto Italiano di Cultura di Colonia/MiC-Direzione Generale Spettacolo e Tanzhaus nrw, Düsseldorf, nell’ambito di NID international residencies programme

………………

 

sabato 5 novembre ore 20.30 e domenica 6 novembre 2022 ore 18.00

Teatro Cavallerizza

TanzMainz Sharon Eyal

Soul Chain

coreografia Sharon Eyal
co-creatore Gai Behar
musica Ori Lichtik
costumi Rebecca Hytting
scena e luci Alon Cohen
………………

 

Martedì 8 novembre 2022 ore 20.30

Teatro Municipale Valli

LA TEMPESTA di William Shakespeare

traduzione e adattamento di Alessandro Serra

con (in ordine alfabetico) Fabio Barone, Andrea Castellano, Vincenzo Del Prete, Massimiliano Donato, Paolo Madonna, Jared McNeill, Chiara Michelini, Maria Irene Minelli, Valerio Pietrovita, Massimiliano Poli, Marco Sgrosso, Bruno Stori

regia, scene, luci, suoni, costumi Alessandro Serra

collaborazione alle luci Stefano Bardelli – collaborazione ai suoni Alessandro Saviozzi – collaborazione ai costumi Francesca Novati – maschere Tiziano Fario

produzione Teatro Stabile di Torino; Teatro Nazionale / Teatro di Roma; Teatro Nazionale / ERT; Teatro Nazionale / Sardegna Teatro – in collaborazione con Fondazione I Teatri Reggio Emilia; Compagnia Teatropersona

……………….

 

sabato 12 novembre 2022 ore 20.30

Teatro Ariosto

AMIR ELSAFFAR’s RIVERS OF SOUND ORCHESTRA

………………

 

domenica 13 novembre 2022 ore 16.00

Luogo da definire
DIRECTION UNDER 30

Spettacolo vincitore del Premio della Critica 2022
in collaborazione con Teatro Sociale di Gualtieri

………………

 

domenica 13 novembre 2022 ore 18.00

Teatro Cavallerizza

DULL CATASTROPHES AND LOVE SONGS di Andrea Agostini

per voce femminile, strumenti ed elettronica (2022)

Felicita Brusoni soprano – Icarus vs. Muzak

AGON acustica informatica musica

commissione e produzione Fondazione I Teatri / Festival Aperto – prima assoluta

……………….

sabato 19 novembre 2022 ore 20.30

Teatro Cavallerizza

IN NOMINE PPP di Stefano Gervasoni

Cantata per Pier Paolo Pasolini per 8 voci e 16 musicisti, con un video di Paolo Pachini

testi di Pier Paolo Pasolini, a cura di Roberto Calabretto

ensemble vocale Company of Music

Ensemble Phace

direttore Nacho de Paz

Coproduzione PHACE, Wien Modern, Fondazione I Teatri Reggio Emilia, Teatro Verdi Pordenone & Wiener Konzerthaus (Zyklus PHACE)



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu