Salvaterra di Casalgrande: 58enne trovata morta in casa, uccisa dalle esalazioni del camino

Coronavirus ambulanza

Tragedia nel Reggiano, dove una donna di 58 anni è stata trovata morta questa mattina nella sua abitazione per esalazioni di monossido sprigionatosi dalla canna fumaria del camino. È accaduto nella frazione Salvaterra di Casalgrande, dove sono intervenuti i carabinieri su segnalazione del fratello della vittima, preoccupato perché la donna non gli apriva alla porta.

I militari sono entrati nell’abitazione usando seconde chiavi in possesso del fratello ma hanno trovato la donna ai piedi del divano, vicino al camino, deceduta. Secondo quanto accertato dai carabinieri, la morte è da ricondurre al monossido di carbonio dalla canna fumaria malfunzionante, ostruita. La vittima, di origine sarda, viveva da sola con un cagnolino. Il fratello, che abita accanto, era andato a trovarla ma, non ricevendo risposta e sentendo solo il guaire del cane, ha chiamato i carabinieri.



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu