Saga Coffee, i lavoratori approvano all’unanimità il protocollo d’intesa

referendum Saga Coffee lavoratori

“Una grande prova di democrazia”: sono queste le parole con cui il sindacato Fiom-Cgil ha accolto l’approvazione all’unanimità, da parte dei lavoratori e delle lavoratrici della Saga Coffee di Gaggio Montano (azienda in cui si realizzano macchine professionali da caffè per attività di ristorazione e bar), del protocollo d’intesa sottoscritto lo scorso 18 febbraio in Regione Emilia-Romagna tra i sindacati, l’assessore regionale al lavoro Vincenzo Colla e gli imprenditori Alessandro Triulzi e Raffaello Melocchi – rappresentanti delle due imprese interessate a riqualificare e reindustrializzare il sito produttivo dell’Appennino bolognese, la Tecnostamp Triulzi di Carate Brianza e la Minifaber di Bergamo.

Sono state 193 le persone votanti su 196 aventi diritto di voto, e tutte si sono espresse a favore dell’intesa (100% di sì). La delegazione sindacale (Rsu, Fim-Cisl e Fiom-Cgil), dunque, ha ricevuto il mandato per sottoscrivere l’accordo definitivo con le imprese che formeranno la nuova azienda, con il gruppo Evoca (attuale proprietario dello stabilimento) e con le istituzioni coinvolte. L’accordo prevede l’assunzione entro la fine del 2022 di 137 lavoratori e lavoratrici; la firma definitiva dovrebbe arrivare il prossimo 24 febbraio.

“Dopo cento giorni di presidio permanente – ha concluso la Fiom-Cgil – si conclude una lotta esemplare che parla a tutto il mondo del lavoro e che ci ricorda, ancora una volta, che il coraggio e la determinazione dei lavoratori può cambiare le storia”.



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu