“Energia, rischia il distretto ceramico”

richetti

“Il distretto della ceramica di Sassuolo è tra i più colpiti in Europa dal rincaro bollette. Un settore strategico, dal punto di vista dell’occupazione e del Pil, tra i più energivori in Italia. Abbiamo raccolto la richiesta giunta da molti imprenditori e molte realtà organizzate del distretto e abbiamo presentato le nostre proposte, urgenti, per calmierare da subito gli aumenti”. Così afferma in una nota il numero 2 di Azione e senatore modenese Matteo Richetti.

“Innanzitutto, bisogna tornare subito ad utilizzare i proventi delle aste ETS per estendere a tutto il 2022 le misure a vantaggio di famiglie e piccole imprese già previste dalla manovra per un totale di 2,8 miliardi. In aggiunta” – prosegue il Senatore – “per venire incontro alle imprese, ed in particolare quelle energivore, proponiamo che nelle situazioni di un rialzo dei prezzi particolarmente anomalo si immetta nel mercato parte delle riserve strategiche di gas a prezzo di costo per assicurare ai produttori un prezzo costante nel tempo.”

“Infine” – conclude Richetti – “nel breve termine si potrebbero ottenere ulteriori risorse dalla parziale tassazione di quelle realtà che stanno ottenendo degli extra profitti, in modo da non gravare eccessivamente sulle casse dello Stato”.



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu