Rettore di Bologna: finanziamenti inadeguati, Paese miope, ci trascura

ubertini_1

“Perché il sistema Paese in un momento di crisi anziché investire nella formazione universitaria e nella ricerca, sta in modo miope trascurandole? Abbiamo ascoltato tutto e il contrario di tutto: sull’amministrazione della giustizia, le riforme elettorali, l’uso dei vaccini, il valore delle tecnologie, il reddito di cittadinanza”.

Sono parole critiche quelle del rettore dell’Alma Mater di Bologna, Francesco Ubertini, nel suo discorso d’apertura all’inaugurazione dell’anno accademico. Ubertini parla di “finanziamenti assolutamente inadeguati” e di “burocrazia asfissiante”. Tre anni fa, “mi lamentavo della cattiva condizione dell’istruzione pubblica – ha detto -, oggi devo considerare che le cose sono peggiorate”. Dal palco hanno parlato, tra gli altri, anche lo speleologo e docente Unibo Francesco Sauro, scelto dal Time tra i 10 millennials che potrebbero cambiare il mondo, e la scienziata Marica Branchesi, nominata dalla rivista Nature tra le 10 persone più influenti dell’anno in ambito scientifico.



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu