Regione, sport. Lega: indennizzare palestre e piscine chiuse per le norme antiCoronavirus

palestre_a

Indennizzare le palestre, le piscine e gli impianti sportivi che saranno costretti a sospendere le attività a seguito delle nuove norme nazionali in materia di contenimento del Coronavirus. A chiedere a governo e Regione di tutelare questo settore dell’economia è una risoluzione del gruppo Lega, con primo firmatario il consigliere Andrea Liverani.

Gli esponenti del Carroccio ricordano l’importanza dello sport anche a fini di prevenzione sanitaria e le difficoltà economiche con cui i gestori hanno dovuto fare i conti durante il lockdown di primavera.

Da qui la risoluzione per impegnare la Giunta “ad attivarsi nei confronti del governo nazionale affinché per palestre, piscine e impianti sportivi, sia previsto un congruo contributo a fondo perduto a favore dei gestori di questo comparto, onde sostenerne l’attività e i livelli occupazionali, nonché a intervenire con mezzi propri a sostegno del settore prevedendo, attraverso il Bilancio regionale 2021-2023, iniziative tese al rilancio economico dello stesso”.

La risoluzione è stata sottoscritta anche dai consiglieri Massimiliano Pompignoli, Emiliano Occhi, Matteo Montevecchi, Valentina Stragliati, Gabriele Delmonte, Stefano Bargi, Daniele Marchetti, Fabio Rainieri, Maura Catellani, Simone Pelloni, Matteo Rancan, Michele Facci e Fabio Bergamini.



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu