Reggio. Salati (centrodestra): riportare la sicurezza nei quartieri

salati_gente

Il candidato sindaco del centrodestra Roberto Salati sostiene che uno dei punti nevralgici da affronatre a Reggio Emilia sia la sicurezza nei quartieri. Dice il Candidato: “Una delle problematiche che affronterò con maggiore vigore è la sicurezza, ci sono interi quartieri che chiedono aiuto, intere zone dove il cittadino non ha la possibilità di vivere in sicurezza. In questi giorni sto visitando alcuni quartieri per vedere con i miei occhi quanto descritto dai tanti cittadini che, ogni giorno, mi scrivono per segnalare situazioni di profondo disagio.

L’altra sera mi sono recato in via Plauto, per incontrare i residenti e per prendere atto, con i miei occhi, di una situazione grave, allarmante, i parcheggi e le strade residenziali sono luoghi d’appuntamento per la prostituzione e per lo spaccio, con i residenti che sono costretti a raccogliere sporcizia e siringhe periodicamente. Il quartiere è al buio, le poche luci presenti sono appena sufficienti per illuminare in modo parziali le aree di sosta. Una signora che abita in questa zona mi ha confidato che ogni sera, quando torna da lavorare, è costretta a correre dalla strada principale fino alla porta di casa. Vi sembra normale?
Una delle zone dove sarà importante agire con fermezza è la zona della stazione, una zona dove ogni giorno vengono segnalate risse ed episodi di grave criminalità, una terra di nessuno lasciata in mano a sbandati di ogni tipo. Ho letto, con piacere, che la Polizia è riuscita a sedare una rissa tra due extracomunitari in stato di alterazione psicofisica utilizzando il Taser, strumento utile che, recentemente, è stato dato in dotazione ai nostri agenti della Polizia Municipale grazie al cosiddetto Decreto Salvini.

Se vogliamo combattere la delinquenza e la criminalità dobbiamo appoggiare, con tutte le nostre forze, i corpi di Polizia che lavorano duramente per garantire l’ordine lungo le strade di Reggio Emilia.
La mia idea di città non ammette questa mancanza di decoro e sicurezza: più controlli e tolleranza zero”.

Vedo che l’amministrazione visita i quartieri alle 11 del mattino, con tanto di fotografo e corte al seguito, il mio consiglio è quello di andare in certe zone dopo le 8 di sera, quando è calato il sole.

Ringrazio i residenti di via Plauto, che mi hanno fornito una lista di suggerimenti per rendere il quartiere più vivibile. Sono e sarò al vostro fianco, anche il giorno dopo le elezioni”.



Ci sono 2 commenti

Partecipa anche tu
  1. Fotonotizie senza foto

    Come mai non è stata pubblicata la foto di questo incontro con le folle oceaniche di via Plauto?
    I bene informati dicono fossero in 5 all’incontro, compresi Salati e Melato.


Invia un nuovo commento