Reggio. Morto lo storico vigile in moto e ispettore William Quinti

quinti_art

E’ morto domenica 13 gennaio, all’età di 71 anni, il vigile e ispettore della polizia municipale William Quinti. Il nome dell’agente, molto conosciuto in città, era legato a quello del collega Vivaldo Ghizzoni (anch’egli scomparso di recente), assieme formavano la coppia di centauri più temuti dalle compagnie dei ragazzini reggiani in sella ai motorini.

I due vigili urbani, Vivaldo Ghizzoni dai modi più ruvidi e spigolosi, William Quinti severo, ma bonario, hanno pattugliato in lungo e in largo la città sulle loro moto dalla fine degli anni Settanta sino ai primi anni Novanta.

William Quinti ricevette nel 2008, prima della pensione il titolo del Cavalierato del lavoro. In servizio prestò anche scorta a politici, come nel caso dell’ex leader socialista Bettino Craxi e dell’onorevole Dino Felisetti.

Quinti lascia la moglie Dantina, le figlie Patrizia e Cristiana e quattro nipoti. I funerali martedì 15 gennaio a Coviolo a partire dalle ore 11.

Il cordoglio del sindaco Luca Vecchi e dell’amministrazione comunale. In questo momento di dolore l’Amministrazione comunale di Reggio Emilia si stringe ai familiari, agli amici e a tutti quanti hanno conosciuto l’ispettore di Polizia Municipale William Quinti, recentemente scomparso.
Professionista molto conosciuto in città, l’ispettore Quinti ha svolto la sua carriera nel corpo dei vigili urbani di Reggio, diventando uno dei volti del comando fra i cittadini, che ne hanno sempre apprezzato le capacità. Prova ulteriore è stata l’onoreficenza a Cavaliere del Lavoro che gli è stata attribuita.
A nome del Comune e mio personale desidero rivolgere alla moglie, alle figlie e ai nipoti il cordoglio e il sentimento di partecipazione al lutto.



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu