Reggio. Morte del 14enne Sylvester, condannato solo l’autista dell’autobus

sylvester_art

Condanna a 8 mesi per omicidio colposo con pena sospesa, oltre al pagamento delle spese processuali. Si tratta dell’autista dell’autobus di linea di Seta. Sulla corsa di quel tram, il 13 gennaio 2014, morì il 14enne studente di origine ghanesi, Sylvester Agyemang.

Il ragazzino stava scendendo dal tram alla fermata, quando ha sbattuto la testa sul marciapiede di viale Piave, a Reggio Emilia. Il pm Laura Galli aveva chiesto per l’autista una pena di 2 anni e 8 mesi. Mentre aveva avanzato una condanna di 4 anni al capofficina del parco mezzi di Seta, poiché per l’accusa, l’autobus, visti i frequenti guasti e malfunzionamenti, non avrebbe dovuto essere in circolazione. Ma il giudice del tribunale reggiano, Sarah Iusto lo ha assolto così come l’allora amministratore delegato di Seta, Filippo Allegra, verso il quale lo stesso pm aveva chiesto l’assoluzione.



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu