Reggio. “Alla ricerca del perturbante” da BFMR & Partners

Centinaia di visitatori all’inaugurazione della mostra di Sergio Zanni “Alla ricerca del perturbante”, aperta al pubblico fino al 29 marzo 2019 presso la sede di BFMR & Partners Dottori Commercialisti Revisori Legali (Piazza Vallisneri, 4 – Reggio Emilia).

Al vernissage erano presenti il curatore Sandro Parmiggiani e i soci dello studio – Silvio Facco, Luigi Attilio Mazzocchi e Leonardo Riccio –, oltre al Sindaco del Comune di Reggio Emilia Luca Vecchi, ai rappresentanti delle Istituzioni e a noti esponenti del mondo dell’imprenditoria, della professione, della politica, dell’economia e della finanza.

Il titolo dell’esposizione – “Alla ricerca del perturbante” – evoca un termine utilizzato da Sigmund Freud per indicare ciò che, familiare ed estraneo allo stesso tempo, provoca uno spaesamento, una situazione di latente incapacità di comprendere secondo i canoni tradizionalmente adottati. “Perturbanti” sono i protagonisti dell’opera pittorica e scultorea di Sergio Zanni: viandanti e viaggiatori senza meta, frutto di un immaginario poetico e surreale.

Il percorso della mostra si compone di una trentina di opere, tecniche miste su carta e su tavola, di medie e grandi dimensioni, realizzate negli anni Duemila, oltre a due sculture in terracotta, raffiguranti i protagonisti del suo fervido immaginario.



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu