Reggio. Accoglienza, Melato (Lega): nessuna lezione dall’assessore Marchi

melato_art

Dice Matteo Melato, capogruppo della Lega in Consiglio comunale a Reggio Emilia: “Destano scalpore le parole dell’Assessore Marchi verso la generosità dei reggiani che stanno aprendo le loro porte di casa a donne e bambini ucraini. Veri profughi che scappano da una guerra feroce che in queste ore sta portando milioni di anziani, donne e bambini a lasciare i territori dell’Ucraina. “Siamo solidali solo con i bianchi” dice l’Assessore Marchi, riprendendo i cittadini della nostra città. No Assessore, i cittadini reggiani sono solidali con i profughi veri. Donne, bambini e anziani, al contrario di ragazzotti corpulenti che arrivavano con scarpe alla moda e I Phone con cui fare stories su Instagram. Questi ragazzi di quasi 80 kili addirittura si lamentavano del mangiare o degli hotel che li ospitavano. Donne e bambini ucraini arrivano senza pretese e nel dramma di aver perso tutto e non hanno tempo di pensare a fare stories su Instagram sorridenti. L’Assessore Marchi con queste parole ha offeso migliaia di reggiani che in queste ore si stanno attivando dimostrando grande generosità”.



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu