Reggio, 14enne accoltellato in viale Allegri: il feritore è un 13enne. FdI e Lega chiedono più sicurezza

polizia_distato

Nel giro di qualche ora i poliziotti della questura di Reggio Emilia hanno rintracciato il presunto responsabile dell’accoltellamento che si è verificato sabato nella prima serata in viale Allegri.

Si tratta un 13enne di nazionalità straniera che poi è stato accusato di avere colpito e ferito con un’arma da taglio un 14enne che è stato soccorso e trasportato al Santa Maria Nuova in condizioni giudicate di media gravità che poi è stato dimesso con una prognosi di 10 giorni. Sul posto, nella zona tra il teatro Arioso e Cavallerizza, di fronte ai Giardini pubblici, si sono recate le volanti della polizia. All’origine dell’aggressione potrebbe essere stata una discussione scoppiata per futili motivi che poi è degenerata.

Coordinamento comunale Fratelli d’Italia Comune di Reggio Emilia: si attivino le commissioni consiliari. “L’aggressione tra gruppi di ragazzini, avvenuta sabato sera in via Allegri, che ha visto due ragazzini protagonisti, e culminata con l’accoltellamento di uno dei due pone seri interrogativi sulla situazione della sicurezza nelle zone dei Giardini pubblici, via Secchi, Via Roma, zona Teatri. La frequenza giornaliera di bande di ragazzini, di fatto padrone del territorio, rappresentano motivo di forte allarme per i residenti e di grande preoccupazione per la città. La vicenda pare essere stata originata da “futili” motivi. Fdi non si accontenta di questa sommaria descrizione. Cosa si nasconda dietro questa definizione dovrà essere oggetto di approfondita analisi, di polizia e politica. Un plauso alle forze dell’ordine per il tempestivo intervento che ha portato all’individuazione dell’aggressore. Anche al Sindaco diamo atto, dopo le proteste dei residenti di Via Secchi, e l’invito ad agire di Fdi, di aver mantenuto la promessa di utilizzare la Polizia municipale per presidiare Via Secchi e le vie limitrofe. Ora è però necessario capire di più di queste bande di ragazzini che spadroneggiano nel centro storico. È importante capire se si tratti di baby gang che controllano il territorio per esercitare attività illecite, o forme di disagio sociale. In entrambi i casi riteniamo che del problema debbano immediatamente occuparsi le commissioni preposte del Consiglio comunale e venga redatta un’indagine conoscitiva sulla nascita e sviluppo di queste bande”.

Lega: Vecchi ha fallito, lasci le deleghe sulla sicurezza. “Un ragazzino di soli 14 anni accoltellato da un suo coetaneo il sabato sera in pieno centro storico nelle immediate adiacenze dei giardini e di Piazza della Vittoria.
Un episodio gravissimo, conseguenza del pericoloso fenomeno delle baby gang cittadine, che qualcuno a Reggio continua a negare nascondendo la testa sotto la sabbia.
Una scena davvero sconcertante, che ha lasciato allibiti i passanti e che merita senza dubbio una riflessione politica su quanto accaduto.
Quello di ieri è purtroppo solamente l’ultimo di una lunga serie di episodi gravissimi che minano la sicurezza cittadina nel tempo completamente trascurata da questa amministrazione.
Basti pensare che solo nel corso dell’ ultimo anno si sono susseguiti diversi accoltellamenti alle Reggiane, un accoltellamento in Via Emilia San Pietro, risse tra baby gang in pieno centro, addirittura una sparatoria in Piazza del Monte, per non parlare poi dei furti, delle risse e delle rapine che oramai sono all’ ordine del giorno nella nostra città.
Appare evidente che non siamo di fronte ad episodi sporadici, come il PD ha sostenuto bocciando il nostro ODG sulla sicurezza in consiglio comunale, ma è una situazione che si sta consolidando sempre di più in tutta la città.
Il Sindaco Vecchi, a tal proposito, si è dimostrato totalmente inadeguato ed è ora che lasci le deleghe sulla sicurezza che ha voluto tenere ad inizio mandato a qualcuno di più competente che sappia mettere un freno ai gravissimi episodi di criminalità che avvengono in città.
È ora di smetterla di avere i paraocchi di fronte a queste situazioni gravissime che minano la sicurezza dei nostri concittadini.
Dopo quanto avvenuto ieri sera pare evidente che sia arrivato il momento di prendere delle decisioni, anche forti, per ristabilire il decoro e la sicurezza in città e per dare finalmente un giro di vite al fenomeno delle baby gang”.



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu