Premio Borciani, ecco i quartetti in lizza al concorso internazionale

Si è conclusa con la scelta di dodici (clicca sulla freccia arancione per scorrere le foto) tra i migliori giovani quartetti internazionali la procedura di selezione per il Concorso Internazionale per quartetto d’archi “Premio Paolo Borciani” di Reggio Emilia, tra i più ambiti premi di musica da camera. La 12° edizione della competizione, prevista nel 2020 e sospesa a causa della emergenza sanitaria, è in programma dal 5 al 13 giugno 2021 al Teatro Valli, secondo le modalità consentite delle disposizioni in materia di contenimento della diffusione dell’epidemia.

Le formazioni concorrenti sono state selezionate preliminarmente tra le numerose candidature giunte da tutto il mondo, dagli Stati Uniti alla Corea del Sud. I quartetti si confronteranno durante le quattro prove previste dal regolamento, secondo le modalità consentite dall’andamento della situazione epidemiologica, al termine delle quali tre dei dodici partecipanti verranno ammessi alla finale prevista per domenica 13 giugno. I quartetti competono per un montepremi complessivo di oltre € 45.000, al 1° classificato vanno € 25.000 oltre a ingaggio di agenzia e tournée di concerti in Italia e in Europa. In occasione della XII edizione, si terrà al Teatro Valli di Reggio Emilia l’Assemblea annuale della WFIMC, la Federazione Mondiale dei Concorsi Musicali.

Gli aggiornamenti di calendario e le modalità di svolgimento delle prove saranno comunicate in seguito sul sito web www.premioborciani.it
I partecipanti della 12° edizione in ordine alfabetico sono:
Quartetto ADELPHI Belgio/Spagna/Serbia/Germania
Quartetto AGATE Francia
Quartetto ARETE Corea del Sud
Quartetto BALOURDET Stati Uniti
Quartetto CHAOS Germania/Ungheria/Italia/Paesi Bassi
Quartetto ELMIRE Francia
Quartetto JAVUS Austria
Quartetto KARSKI Belgio/Polonia
Quartetto LEONKORO Germania
Quartetto MONA Francia/Germania/Israele/Stati Uniti
Quartetto SIEGFRIED Italia
Quartetto SIMPLY Austria/Cina/Norvegia

Premi
Al primo classificato sarà assegnato un premio in denaro di € 25.000, i vincitori avranno una residenza artistica a Reggio Emilia nel corso della Stagione 2021-2022 e una tournée internazionale, coordinata da Lorenzo Baldrighi Artists Management in collaborazione con Konzertdirektion Goette, Amburgo, per Germania, Austria e Svizzera; L’Agence, Parigi,
per la Francia; Ivy Artists, L’Aia, per Belgio, Olanda e Lussemburgo; Sulivan Sweetland, Londra, per il Regno Unito, che li porterà ad esibirsi nelle più prestigiose sale da concerto. Saranno inoltre assegnati il Secondo Premio di
€ 10.000 (diecimila/00), il Terzo Premio di
€ 5.000 (cinquemila/00), il Premio Speciale
€ 3.000 (tremila/00) per la migliore esecuzione della nuova composizione per quartetto d’archi commissionata a Toshio Hosokawa, il Premio del Pubblico
€ 2.000 (duemila/00), il Premio Under 20
€ 1.000 (mille/00), una borsa di studio del valore di € 6.000 offerta dalla Jeunesses Musicales Deutschland. Tutti i dettagli sono contenuti nel bando di partecipazione.
Nuova commissione – Le quattro prove intermedie percorrono tutto il repertorio che va dal Settecento alla Musica Contemporanea e includono una “Carta Bianca” in cui è possibile presentare brani a carattere improvvisativo o una performance a scelta. Tutti i partecipanti dovranno eseguire il brano UTA-ORI. Weaving Song for string quartet, nuova commissione per quartetto d’archi che il Premio Paolo Borciani ha affidato a Toshio Hosokawa, tra i più rappresentativi e conosciuti autori del nostro tempo, formatosi a Berlino alla scuola di Isang Yun.
Reggio Emilia città del quartetto – Tutte le prove potranno essere seguite dal pubblico gratuitamente, ad eccezione della finale, per la quale è previsto un biglietto di ingresso, secondo le modalità consentite dall’andamento della situazione epidemiologica. Sarà inoltre potenziata la trasmissione in diretta streaming. Il voto del pubblico durante la finale decreterà l’assegnazione del premio dedicato. Parallelamente all’iniziativa Casa del Quartetto, il progetto a cura della Fondazione I Teatri che negli anni tra un’edizione e l’altra del Concorso offre opportunità di formazione, crescita e confronto per giovani quartetti italiani e stranieri, il Premio Borciani, realizzato con il sostegno di MaxMara, exclusive partner del Concorso, e con il contributo della Camera di Commercio di Reggio Emilia, è una vetrina di eccellenza internazionale sugli ensemble più promettenti della nuova generazione e coinvolge la città di Paolo Borciani, fondatore dello storico Quartetto Italiano, con un cartellone di appuntamenti destinati agli appassionati di musica, tra prove, concerti ed eventi collaterali.
Aggiornamenti in tempo reale con i social network – anche quest’anno sarà possibile rimanere sempre aggiornati e seguire tutte le fasi del Concorso attraverso i canali social del Premio Borciani. Facebook, Instagram e YouTube saranno i canali diretti sempre attivi: presentazioni dei partecipanti, interviste, brevi clip video, registrazioni audio saranno disponibili a tutti i fan e gli appassionati, per seguire quello che accade al Concorso in tempo reale. I contatti: Facebook; Instagram: #Borciani21.

Riconosciuto in tutto il mondo come precursore del pret-à-porter moderno, il Gruppo Max Mara è una delle più importanti fashion house internazionali e la prima azienda di confezione italiana creata (nel 1951) con l’intento di proporre abbigliamento femminile “haute de gamme” prodotto secondo processi industriali d’eccellenza. Un primato che il Gruppo Max Mara ha consolidato nel tempo grazie al suo stile rigoroso e prezioso, che ha ottenuto da sempre un crescente successo su scala mondiale, dimostrato oggi dagli oltre 2.600 store inoltre 100 nazioni nel mondo.
www.maxmara.com

Il Concorso Internazionale per Quartetto d’Archi “Premio Paolo Borciani” è stato fondato nel 1987 per decisione unanime della Giunta Comunale di Reggio Emilia, in omaggio a Paolo Borciani (1922-1985), fondatore e primo violino del Quartetto Italiano. Il Premio è oggi diventato uno dei concorsi più importanti al mondo. Si svolge ogni tre anni al Teatro Municipale Valli di Reggio Emilia, promosso e organizzato dalla Fondazione I Teatri di Reggio Emilia. www.iteatri.re.it
Quartetto ADELPHI Belgio/Spagna/Serbia/Germania
Fondato nel 2017 al Mozarteum di Salisburgo, nel 2020 vince il primo premio alla Irene Steels-Wilsing Foundation Competition e al Heidelberger Frühling String Quartet Festival. Igor Ozim, Benjamin Schmid, Rainer Schmidt, Thomas Riebl, Heinrich Schiff e Clemens Hagen sono tra i maestri che hanno guidato i quattro membri europei negli studi.

Quartetto AGATE Francia
Originari del sud della Francia, i membri del quartetto hanno trovato a Berlino l’ambiente ideale per la loro naturale curiosità. Nel 2016 fondano il CorsiClassic Festival. Al Conservatoire di Parigi si formano con Mathieu Herzog e Luc-Marie Aguera.

Quartetto ARETE Corea del Sud
Fondato nel settembre 2019, l’Arete Quartet supera all’unanimità l’audizione del Kumho Art Hall Young Chamber Concert nello stesso anno e debutta nel 2020 alla Kumho Art Hall Yonsei University. I loro concerti sono trasmessi dalla KBS music room Radio.

Quartetto BALOURDET Stati Uniti
Il Quartetto Balourdet, da Boston, è in residenza al New England Conservatory’s Professional String Quartet Program. Riceve nel 2020 la Medaglia d’oro alla Fischoff National Chamber Music Competition e nel 2019 il secondo premio alla Carl Nielsen International Chamber Music Competition.

Quartetto CHAOS Germania/Ungheria/Italia/Paesi Bassi
Nel 2020 vince il Premio Internazionale Vittorio Rimbotti e si distingue come “most convincing newcomer” nell’ambito del 65esimo Chamber Music Campus della Jeunesse Musicales International. Selezionato per l’European Chamber Music Master nel 2019, il quartetto si sta perfezionando con Johannes Meissl a Vienna, ed è stato invitato ad esibirsi all’Heidelberger Streichquartettfest del 2022.

Quartetto ELMIRE Francia
Fondato nel 2016, il quartetto vince il terzo premio alla Carl Nielsen International Chamber Music Competition nel 2019 e il premio speciale per la migliore interpretazione di un brano contemporaneo. Vince il secondo premio alla FNAPEC European Competition in Paris e il Premio Speciale “Adolfo Betti” al Concorso di Musica da Camera Virtuoso & Belcanto a Lucca.

Quartetto JAVUS Austria
Il Quartetto studia con Lukas Hagen e Rainer Schmidt al Mozarteum di Salisburgo, e lavora regolarmente con Eberhard Feltz, Gerhard Schulz e Valentin Erben, Michael Vogler, Thomas Adès e Christoph Poppen. Ha ricevuto il secondo premio al Concorso di musica da camera C.R.D.M a Udine e il premio del pubblico al Concorso Irene Steels Wirsing a Heidelberger.

Quartetto KARSKI Belgio/Polonia
Fondato in Belgio nel 2018, riceve Grand Prix e il Premio Speciale per gli alunni del Conservatorio Reale di Bruxelles al IV Concorso Internazionale Triomphe de l’Art a Bruxelles. Tra i loro mentori si annoverano David Waterman, Philippe Graffin e Amy Norrington. Dal 2019 il quartetto partecipa al programma String Quartet Studio presso il Royal Northern College of Music di Manchester.

Quartetto LEONKORO Germania
Il quartetto studia con Eckart Runge e Gregor Sigl all’Università delle Arti di Berlino ed entra a far parte dell’Istituto Internazionale di Musica da Camera di Madrid nella classe di Günter Pichler. Si forma inoltre con Alfred Brendel, Rainer Schmidt, Heime Müller, Oliver Wille e Luc-Marie Aguera. Nel 2019 vince il primo premio “Adolfo Betti” di Udine.

Quartetto MONA Francia/Germania/Israele/Stati Uniti
Fondato nel 2018 al Conservatoire National Supérieur de Musique de Paris, il Quartetto si esibisce in luoghi parigini quali Pierre Boulez Hall, Petit Palais, Salle Cortot, Studio 104 di Radio France e partecipa a un lungometraggio dal titolo “Générations France Musique”. A gennaio 2020 è tra i quartetti selezionati per esibirsi alla Biennale dei Quartetti d’Archi alla Cité de la Musique.

Quartetto SIEGFRIED Italia
Il quartetto si forma al Conservatorio di Milano con Ignazio Alfarano e Marco Pace, e si perfeziona con Alberto Intrieri. Segue il corso di perfezionamento per quartetto d’archi presso la Scuola di Musica di Fiesole con Andrea Nannoni. Nella primavera del 2018 è selezionato per partecipare a “La Casa del Quartetto”. Partecipa nel 2020 alla rassegna Milanese “Musica al Tempio”.

Quartetto SIMPLY Austria/Cina/Norvegia
Fondato a Shanghai nel 2008, si forma con Jensen Horn-Sin Lam e con Johannes Meissl presso il Joseph Haydn Institute for Chamber Music a Vienna. Riceve il primo premio al Concorso Haydn del 2017 a Vienna e il primo premio al Concorso Internazionale di Musica da Camera “Schubert and Modern Music” nel 2018.



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu