Piacenza. Il Ministero compra Villa Verdi per 8 milioni di euro

Villa Verdi

Il Ministero della Cultura ha reso noto oggi pomeriggio, martedì, che il direttore generale Archeologia, Belle arti e Paesaggio ha notificato in data odierna ai proprietari il decreto di pubblica utilità, finalizzato all’esproprio, ai sensi dell’art. 95 del Codice dei Beni culturali (D.Lgs. n. 42/2004), di Villa Verdi, la casa-museo di Giuseppe Verdi, sita in Sant’Agata di Villanova sull’Arda (Piacenza). Si tratta della casa di campagna acquistata dal grande compositore con i proventi delle sue opere che costituì la sua principale abitazione a partire dal 1851, vivendovi con la seconda moglie Giuseppina Strepponi.

Il provvedimento, comprendente l’indicazione del valore dell’indennità di esproprio del compendio immobiliare e dei beni mobili pertinenziali – che si aggirerebbe intorno agli 8 milioni di euro – “precede il decreto di esproprio che rappresenta l’atto conclusivo della procedura che determinerà il trasferimento del diritto di proprietà in favore dello Stato”.


Non ci sono commenti

Partecipa anche tu