Luzzara. Picchiano un 50enne al bar con spranghe e tubi, arrestati quattro giovani

aggressione Luzzara carabinieri

Mercoledì 23 settembre, intorno alle 23, si è verificata una brutale aggressione per futili motivi in un bar di Luzzara, in provincia di Reggio, in conseguenza della quale sono stati arrestati quattro giovani tra i 23 e i 29 anni, che dovranno rispondere di lesioni personali, danneggiamento e porto abusivo di armi.

Secondo la ricostruzione degli inquirenti, due di loro erano entrati nel bar – ormai in procinto di chiudere – per chiedere il cambio di una banconota da 20 euro, ma sono stati invitati ad andarsene da un cliente, un uomo di 50 anni; i due giovani, poco dopo, sono tornati nel locale insieme ad altri due amici per “vendicare” l’accaduto e hanno aggredito il 50enne, colpendolo più volte con spranghe di ferro e tubi d’acciaio.

Avvertiti dai cittadini della zona, i carabinieri della stazione di Gualtieri sono riusciti a fermare l’auto con cui i quattro aggressori stavano cercando di allontanarsi dal luogo del pestaggio. La vittima, residente a Luzzara, ha subìto vari traumi e contusioni: medicato all’arcispedale Santa Maria Nuova di Reggio, è stato dimesso con lesioni giudicate guaribili in un mese.

Sulla vicenda è intervenuta anche la sindaca di Luzzara Elisabetta Sottili: “Sono molto dispiaciuta per l’aggressione avvenuta ad opera di alcune persone non del nostro territorio. Auguro al nostro concittadino, che ne è stato vittima, di potersi riprendere al più presto. L’episodio è da condannare con fermezza, perché la violenza non va mai sottovalutata. Con il pronto intervento dei carabinieri, giunti con tre pattuglie sul posto, è stato eseguito l’arresto immediato degli autori di questo brutto gesto. Ringrazio le forze dell’ordine per la tempestività e la presenza sul nostro territorio”.



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu