Lesignano, il giallo dei gatti scomparsi

gatto_a

Sono tutti comunissimi gatti di casa, nessun felino di razza con un prezioso pedigree. Sono ormai diventati una cinquantina e di loro non se ne sa più nulla.

Cinquanta animali scomparsi dalle abitazioni di altrettanti residenti della zona di Santa Maria del Piano, nel comune di Lesignano Bagni, centro della provincia di Parma.
A raccogliere la denuncia di una veterinaria della zona che sta mettendo insieme, da fine maggio, le segnalazioni, è stata la Gazzetta di Parma. “A scomparire sono tutti gatti di proprietà, abituati a stare in casa e fare qualche incursione nel giardino prima di rientrare”, racconta la dottoressa Luana Giusti. Escluso il movente del furto per rivenderli, visto che si tratta di gatti comuni, non si tratta nemmeno di incidenti stradali, visto che nessuno degli animali scomparso è stato poi ritrovato, né vivo né morto.

“Capita quasi sempre di sera – racconta ancora la veterinaria Luana Giusti – a volte ne spariscono anche due o tre nelle stesse ore. Ma nessuno è mai riuscito a vedere nulla di strano”.

Qualche anno fa, sempre in zona, era stata individuata una persona dai carabinieri che rubava i gatti per gli allenamenti dei cani da combattimento. Ma la pista non sembra poter essere ricondotta alle sparizioni di questa estate. Sulla vicenda ora indagano anche carabinieri, forestale e la polizia locale.



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu