La nuova giunta di Luca Vecchi

fangareggi_nicola_new_york_times_intl

Il nove giugno si voterà a Reggio Emilia per eleggere il nuovo sindaco.

Fermo restando il doveroso rispetto per le opinioni di ciascuno, e messo in conto l’eventuale clamorosissimo ribaltone che porterebbe con Roberto Salati la destra locale al governo della città per la prima volta nella storia repubblicana, agli occhi di chi scrive appare assai probabile che le urne riporteranno Luca Vecchi nella stanza più importante del palazzo municipale.

Con lui, come è ovvio che sia, saranno chiamati ad amministrare il Comune un nuovo gruppo di dirigenti e soprattutto di assessori, parte dei quali sono già nella mente del futuro (scongiuri permettendo) sindaco.

Detti oggi, i nomi configurano una forma di vaticinio. Eppure, per esperienza e per mestiere, non ci sottraiamo alla prova, segnalando che corre il trenta di maggio e che il nuovo esecutivo sarà nominato tra poco meno di un mese.

Vediamola, allora, questa nuova giunta:

Luca Vecchi, sindaco

Carlotta Bonvicini, vicesindaco, assessore ad Ambiente e Mobilità

Raffaella Curioni, assessore alle Scuole

Daniele Marchi, assessore a Bilancio e Società partecipate

Alex Pratissoli, assessore a Urbanistica e rigenerazione urbana

Andrea Capelli, assessore a Lavori pubblici e Sport

Andrea Capelli

Matteo Iori, assessore al Welfare

Valeria Montanari, assessore alla Cultura

Layla Yusuf, assessore alle Relazioni internazionali

Presidente del consiglio comunale Lanfranco De Franco

Società partecipate:
Annalisa Rabitti presidente Fcr e progetto Città senza Barriere
Serena Foracchia direttrice E35
Romano Sassatelli presidente della Fondazione Manodori
Direttore generale del Comune Maurizio Battini
Dirigenti di area: Paolo Gandolfi, già dirigente in Provincia e successivamente parlamentare.
Capogruppo Pd Gianluca Cantergiani




Ci sono 3 commenti

Partecipa anche tu

Invia un nuovo commento