Iren conferma il bonus per il tele riscaldamento

Iren Green Park balloon

Vista la perdurante crisi energetica internazionale, che negli ultimi mesi ha provocato un forte rincaro delle materie prime, Iren ha deciso di rinnovare e ampliare le azioni a sostegno dei propri clienti del teleriscaldamento: una modalità di riscaldamento che, nonostante i significativi benefici ambientali generati in termini di riduzione delle emissioni rispetto alle caldaie tradizionali, non ha ancora beneficiato delle agevolazioni fiscali che sono state invece applicate ad altre fonti energetiche.

La multiutility era già intervenuta su questo versante in occasione della stagione termica 2021-2022, introducendo il Bonus Teleriscaldamento: uno sconto sulla bolletta, a totale carico dell’azienda, per dare un sostegno concreto ai nuclei familiari che si trovano in situazioni di difficoltà economica a causa dell’eccezionale aumento dei costi dell’energia.

Alla luce del prolungarsi della crisi, Iren ha deciso di rinnovare la misura anche per la stagione termica 2022-2023. Il bonus prevede un importo massimo di 747 euro per i nuclei familiari con più di quattro componenti e di 536 euro per quelli fino a quattro componenti. Per aumentare la platea dei beneficiari, inoltre, la soglia di reddito Isee per accedere al bonus è stata innalzata a quota 20.000 euro; soglia che salirà ulteriormente fino a 25.000 euro per i nuclei familiari che nel periodo compreso tra ottobre di quest’anno e la fine del 2023 faranno registrare un risparmio nei consumi di almeno il 10%.

I clienti a cui è già stato accordato il bonus teleriscaldamento per la stagione termica 2021-2022 non dovranno ripresentare la domanda per la stagione termica successiva: in tal caso sarà sufficiente compilare un’autodichiarazione per confermare di essere ancora in possesso dei requisiti richiesti. Da novembre a gennaio, invece, sarà aperta la finestra per la presentazione delle domande per il bonus 2022-2023.

Per informare quante più persone potenzialmente beneficiarie possibili, nei prossimi mesi saranno attivati diversi punti di informazione mobili in piazze e mercati ad alta frequentazione.



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu