Iren, Cda approva “i risultati migliori di sempre”: utile netto 242mln

peveraro_iren

In crescita il margine operativo lordo a 967 milioni di euro (+18%), l’utile netto pari a 242 milioni di euro (+1,8%) e proposta di dividendo in aumento a 8,4c€ (+20%). Investimenti a 447 milioni di euro (+25%), in linea con le strategie delineate nel piano industriale.

I risultati ottenuti nel 2018 confermano il percorso di crescita degli ultimi quattro anni con un Margine Operativo Lordo che si attesta a 967 milioni di euro (+17,8%) anche grazie alla crescita organica, alle sinergie e alle operazioni straordinarie che hanno permesso un significativo ampliamento del perimetro di consolidamento. Il dividendo proposto a 8,4 c€ (+20% rispetto all’anno precedente e +60,6% rispetto al 2014) dimostra la capacità del Gruppo di creare valore e condividerlo con gli Azionisti.

Principali indicatori economico-finanziari

Ricavi a 4.041 milioni di euro (+9,3% rispetto a 3.697 milioni di euro al 31/12/2017).

Margine Operativo Lordo (Ebitda) a 967 milioni di euro (+17,8% rispetto a 820 milioni di euro al 31/12/2017).

Risultato Operativo (Ebit) pari a 530 milioni di euro (+26,2% rispetto a 420 milioni di euro al 31/12/2017).

Utile Netto di Gruppo pari a 242 milioni di euro (+1,8% rispetto a 238 milioni di euro al 31/12/2017).

Indebitamento finanziario netto a 2.453 milioni di euro. Escludendo le operazioni di consolidamento, l’indebitamento finanziario netto sarebbe in calo di 78 milioni di euro.

Proposta di dividendo per azione pari a 8,4c€, in crescita del 20%.

Dividendo per il Comune di Reggio Emilia: 7,1 milioni di euro

Highlights industriali

Consolidamento con effetto sull’Ebitda per circa 32 milioni, legati all’ingresso nel perimetro aziendale di ACAM La Spezia e altre società minori.

Sinergie per 15 milioni.

Crescita organica di circa 13 milioni.

Investimenti pari a 447 milioni di euro (+25,2%) destinati principalmente ai settori regolati.

Solida base clienti nei settori energetici (circa 1,78 milioni di clienti), in aumento di oltre 65.000 unità rispetto al 31/12/2017.

Paolo Peveraro, Presidente del Gruppo ha dichiarato: “I risultati del bilancio 2018 sono i migliori di sempre nella storia di Iren e segnano un ulteriore passo in avanti nella strategia del Gruppo caratterizzata dall’attenzione verso i Clienti, gli Azionisti, le persone che lavorano in azienda e, più in generale, verso i territori di riferimento. Il 2018 è stato contrassegnato da un importante incremento dell’Ebitda (+18%), da un aumento significativo dei dividendi (+20%) e da una notevole crescita negli investimenti (+25%), quasi interamente destinati allo sviluppo sui territori, generando per gli stessi una rilevante ricaduta in termini socio economici. Questo trend proseguirà anche in futuro, in linea con il piano industriale presentato a settembre 2018 che prevede una rinnovata attenzione ai temi della sostenibilità e una forte spinta verso l’innovazione. Nei prossimi anni il Gruppo continuerà la propria crescita anche per linee esterne attraverso un processo di aggregazione sui territori di riferimento che ha già dato importanti risultati nel passato triennio (+120 milioni di incremento Ebitda). Risultati che dimostrano come sia possibile crescere come azienda pensando al benessere dei cittadini e restituendo risorse ai territori con un forte patto tra pubblico e privato”.

“Le performance registrate nel 2018 consolidano i risultati degli anni precedenti e dimostrano la capacità del Gruppo di raggiungere gli obiettivi stabiliti nel Piano Industriale” – ha commentato Massimiliano Bianco, Amministratore Delegato del Gruppo che ha poi aggiunto – “Il 2018 può essere visto come un anno di svolta nel percorso di crescita di Iren, che ci prepara alle nuove sfide dei prossimi anni. In particolar modo, l’adeguamento organizzativo in risposta ad una dimensione di business sempre più ampia e complessa (+51% dell’Ebitda rispetto al 2014) permetterà di cogliere le opportunità che scaturiranno dalla realizzazione degli investimenti previsti nel Piano Industriale”.



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu