In Emilia-Romagna già partito il ‘cocktail’ di vaccini

vaccinazione giovane

Dopo la prima dose con Astrazeneca, richiamo con Pfizer o Moderna
Sono già cominciate, in Emilia-Romagna, le cosiddette vaccinazioni eterologhe, ovvero quelle fatte con la prima dose dose di vaccino a vettore virale e la seconda a Rna messaggero. Il ‘mix’ è dovuto al fatto che il Cts ha vietato la somministrazione di AstraZeneca e Jhonson&Johnson alle persone con meno di 60 anni.

Il problema si è posto, in particolare, per tutti gli under 60 che, nelle settimane e nei mesi scorsi avevano già ricevuto la prima dose di AstraZeneca.
L’Emilia-Romagna ha deciso di attenersi scrupolosamente alle indicazioni arrivate dal governo e già da ieri alle persone che avevano ricevuto la prima dose di Astrazeneca e che avevano la prenotazione per la seconda dose, è stato somministrato un vaccino a mRna, come Pfizer o Moderna.

 



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu