Il tribunale di Modena autorizza una ragazza di 17 anni a cambiare sesso

tribunale palazzo di giustizia Modena

Una ragazza di 17 anni è stata autorizzata dal tribunale civile di Modena a cambiare sesso, diventando uomo: il cambiamento avverrà sia dal punto di vista anagrafico che da quello sanitario, in accordo con l’adolescente e i genitori.

Come emerge dalla sentenza del tribunale, la persona minorenne soffriva di forme di depressione “con manifestazione di episodi autolesionistici” legate alla cosiddetta disforia di genere, ovvero il non identificarsi con il proprio sesso biologico. I giudici modenesi hanno dato il consenso alla correzione anagrafica e alla pratiche terapeutiche, chiedendo però di rinviare per il momento eventuali interventi chirurgici.

I giudici hanno in ogni caso sottolineato come l’adolescente “presenta a tutti gli effetti un aspetto completamente maschile e attribuzione sessuale e anagrafica femminile”: ora sarà l’ufficiale di Stato civile del Comune di Modena a dover modificare l’atto di nascita, cambiando il sesso da femminile a maschile.



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu