I dipendenti del gruppo Ferrarini: siamo preoccupati per il nostro futuro

gruppo_ferrarini

I lavoratori del gruppo Ferrarini scrivono sul profilo Facebook: “Siamo molto preoccupati per il nostro futuro e quello delle nostre famiglie. I dipendenti del Gruppo Ferrarini”.

Nel post esprimo dubbi e preoccupazioni sulle loro sorti e su quelle dell’azienda: “Le nostre domande…. vorremmo risposte.
È già passata una settimana da quando noi dipendenti abbiamo rivelato che dietro alla società Spienergy di La Spezia, oppositrice all’omologa del concordato di Vismara, c’è Ettore Rocchi, avvocato di Bonterre.

Al di là’ delle repliche di Bonterre che nulla c’entrano con aspetti che a noi riguardano vorremmo che ci venisse spiegato perché nessuno ha smentito il legame Spienergy-Rocchi- Granterre – Bonterre: ci risulta che Spienergy si è domiciliata anche presso lo studio dell’avvocato Cristina Mantelli di Bologna, la stessa da cui si è domiciliato Rocchi nei ricorsi per l’”abuso del diritto” e la “competenza territoriale” del concordato Pini-Amco!

E’ un caso?
Il Commissario ha confermato che Spienergy, al pari dei creditori chirografari, nulla recupererebbe in caso di fallimento.
Quindi quale sarebbe l’interesse di Spienergy, che sta sostenendo ulteriori spese legali, a richiedere il fallimento di Vismara?
Con il massimo del rispetto chiediamo al Gruppo Bonterre (e a chi li rappresenta nelle varie sedi) di non prendere in giro né noi dipendenti, né l’opinione pubblica.
Cari signori “salvatori di Ferrarini”, noi dipendenti attendiamo ancora una risposta alle seguenti domande:

– Qual è il legame di Ettore Rocchi e Bonterre con Spienergy, e perché vogliono fare fallire Vismara se non ne ricaverebbero nulla ?

– Se dite di difendere i posti di lavoro, perché vi nascondete dietro Spienergy per fare fallire un’impresa lasciando a casa 164 persone?

In caso di fallimento di Vismara, come è il vostro obiettivo, i lavoratori verrebbero tutti reintegrati negli stabilimenti di Bonterre e quindi delocalizzati, essendo Vismara di Casatenovo?
Ma non eravate preoccupati per la nostra delocalizzazione?

Attendiamo una risposta e ne approfittiamo per ricordare che la pagina Facebook “Info Dipendenti Gruppo Ferrarini” rappresenta il pensiero degli stessi e non, come spesso riportato dai giornali, quello “di alcune RSU”.



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu