“Finalmente domenica”, al teatro Valli di Reggio arriva l’alfabeto della geometria

Marco Andreatta

Domenica 10 marzo alle 11 al ridotto del teatro Valli di Reggio riprendono, dopo una breve pausa, gli incontri della rassegna “Finalmente Domenica”: Marco Andreatta, professore ordinario di Geometria dell’Università di Trento, dialogherà con Angelo Guerraggio – docente presso la Bocconi e l’Università dell’Insubria di Varese – sul suo libro “La forma delle cose” (Il Mulino, 2019).

Orientarsi nello spazio, percepire un oggetto attraverso la sua forma, minimizzare gli spostamenti: queste e tante altre abilità geometriche caratterizzano la nostra quotidianità. Platone faceva entrare nell’Accademia solo chi avesse dimestichezza con la geometria; una scienza che richiama al tempo stesso questioni filosofiche ma che fornisce anche una risposta concreta a tanti quesiti tecnologici. Dalla linea retta agli spazi che si curvano, i teoremi della geometria ci aiutano da sempre a rendere facile il difficile.

Il libro è il racconto di come la mente umana esplora la forma delle cose e da essa si lascia affascinare; un viaggio che inizia con Euclide e la geometria elementare per arrivare a Riemann e alle teorie contemporanee, che forniscono alla fisica gli strumenti per capire l’universo e tentare di formulare una “teoria del tutto”.

La rassegna “Finalmente Domenica” è a cura della Fondazione I Teatri con il sostegno di Credem. Ingresso libero fino ad esaurimento dei posti disponibili. Dalle 10 alle 12.30 saranno aperti la caffetteria e il bookshop al ridotto del teatro.



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu