Festival Aperto, domenica al teatro Cavallerizza Repertoire

aperto

Cento scene, trecento oggetti sonori, cinque performer, una scena dipinta. Un’opera aperta che lascia grande libertà inventiva.

Domenica 19 settembre, ore 18.00, al Teatro Cavallerizza, il Festival Aperto porta una nuova esecuzione/allestimento di Repertoire di Mauricio Kagel – compositore argentino trapiantato a Colonia, famoso per aver sviluppato l’aspetto teatrale dell’esecuzione musicale – con la regìa, le scene e i costumi di Roberto Paci Dalò, la direzione musicale di Simone Beneventi e l’interpretazione dell’ensemble ZAUM_percussion.

«La mia intenzione – racconta Paci Dalò – è quella di creare un campo rizomatico a un “repertoire” fatto di un’infinita e sorprendente serie di oggetti e azioni visivi e sonori. Nel disegnare la drammaturgia ho pensato alla condizione di doppio esule di Kagel: ebreo europeo a Buenos Aires e argentino a Colonia.

Profugo permanente, profugo del pensiero certamente. Mi piace pensare a uno spettacolo come organismo interconnesso in maniera profonda. Lavorare su un autore come Kagel non fa che enfatizzare questa necessità di “compresenze” paritarie tra immagine, suono, spazio, corpi, azioni e così via. In breve, il Teatro».

REPERTOIRE

Schenisches Konzertstück per 5 o piu attori o strumentisti,

da “Staatstheater”, di Mauricio Kagel (1971)

ZAUM_percussion

Simone Beneventi, Anita Cappuccinelli, Matteo Savio,

Clara Storti, Lucas Zileri

direzione musicale Simone Beneventi

regia, scene Roberto Paci Dalo

luci Alessandro Pasqualini

assistente alla regia Marina Dardani

costumi Sartoria della Fondazione I Teatri, Monica Salsi, Renata Orsi

produzione Festival Aperto / Fondazione I Teatri – Reggio Emilia

in collaborazione con Giardini Pensili, Quattrox4 Laboratorio di Circo

si ringraziano Milano Musica – Associazione per la musica contemporanea nell’ambito

del Centro di Residenza della Lombardia – IntercettAzioni, Assessorato Educazione e Conoscenza

del Comune di Reggio Emilia / Officina Educativa – Centro Sociale Papa Giovanni XXIII /

SD Factory – Offset – Françoise Rivalland



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu