Escursionista di 61 anni cade e si infortuna sul Monte Nuda: recuperata dal Soccorso alpino

Soccorso Alpino auto con scritta

Nella mattinata di giovedì 26 agosto una donna di 61 anni residente in provincia di Lucca, che faceva parte di un gruppo di escursionisti che si era recato a fare una passeggiata tra i sentieri della zona di Sant’Anna Pelago, nel territorio comunale di Pievepelago, in provincia di Modena, è caduta rovinosamente a terra procurandosi un doloroso trauma alla caviglia all’altezza del Monte Nuda, sul percorso del sentiero Cai 541 che da ponte Sant’Anna porta al passo della Boccaia.

L’incidente non ha consentito alla donna di proseguire autonomamente la camminata, rendendo inevitabile a quel punto allertare i soccorsi. Poco dopo le 10.30, dunque, il 118 ha inviato sul posto l’ambulanza di Pievepelago, la squadra in pronta partenza del Soccorso alpino e speleologico stazione Monte Cimone e il Soccorso alpino della Guardia di finanza dell’Abetone.

Raggiunta dai soccorritori, la donna è stata caricata sul mezzo fuoristrada del Cnsas e accompagnata fino al parcheggio, dove ad attenderla c’era l’ambulanza; la 61enne, in ogni caso, ha poi rifiutato il ricovero ed è tornata a casa con la sua comitiva.



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu