È Marco Di Noia con “Tottori” il vincitore della open call internazionale di Fotografia Europea 2021

Marco Di Noia Tottori

Il comitato artistico di Fotografia Europea 2021, composto da Diane Dufour, Walter Guadagnini e Tim Clark, ha decretato il vincitore della open call internazionale riservata ai talenti emergenti che il festival ha rivolto a curatori e collettivi europei di qualsiasi età, chiamati a sviluppare un progetto sul tema di questa edizione: “Sulla Luna e sulla Terra, fate largo ai sognatori!”.

A convincere il comitato è stato Marco Di Noia, motion designer e artista visivo classe 1975, con un progetto dal titolo “Tottori”. Partendo da un racconto fantastico scritto in italiano durante un viaggio in Giappone, l’artista ha immaginato uno strano fenomeno astronomico: un evento celeste, la luna che improvvisamente, una notte, appare molto più grande del solito. La storia inizia narrando la reazione della città a questo fenomeno per poi concentrarsi su Takeshi, il protagonista del racconto, e il suo incontro con la luna gigante durante una notte di marzo. Una storia immaginata che diventa fotografia, illustrazione e video: un’opera multimediale ispirata alle dune di una piccola e tranquilla città sulla costa occidentale del Giappone.

Sono stati più di 150 gli artisti e le artiste che hanno risposto alla chiamata di Fotografia Europea. Al vincitore il festival – grazie anche alla sponsorizzazione di Iren – metterà a disposizione un contributo di 3.000 euro per l’installazione del progetto, che entrerà a far parte del circuito ufficiale della manifestazione e sarà esposto dal 15 maggio al 4 luglio in piazza Frumentaria a Reggio: sarà dunque una delle sei mostre dell’edizione 2021 pensate ad hoc per una visione all’aperto, in modo da garantire – alla luce delle possibili limitazioni dovute all’emergenza sanitaria Covid-19 – la fruizione in qualsiasi condizione e al pubblico più ampio possibile.



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu