Covid. Vecchi: non è come a marzo, ma preoccupati

Al termine di un messaggio su Facebook, il sindaco Luca Vecchi ha parlato degli spari di sabato scorso in piazza del Monte: “Il mio pensiero va ai ragazzi feriti e un ringraziamento particolare alle forze dell’ordine che hanno operato con grande velocità. Sabato un miracolo ha evitato una strage”. Ha aggiunto il primo cittadino che il “Comune di Reggio si costituirà parte civile”. E poi ha ammonito a non speculare sulla vicenda: “Si è parlato di baby gang – ha concluso Vecchi – quando poi è emerso chiaramente che a sparare è stato un singolo criminale che ha preso di mira dei ragazzini”.

In precedenza il sindaco aveva parlato dell’emergenza Covid, spiegando che la “situazione rispetto a marzo è diversa, meno persone in terapia intensiva, si fanno più tamponi, però l’accelerazione dei contagi di questi giorni ci deve fare riflettere e preoccupare. Siamo ben lontani dalla situazione della primavera scorsa, ma dobbiamo fare in modo di non tornarci”.
Poi il primo cittadino ha parlato del nuovo dpcm del governo, illustrandone le novità.



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu