Corruzione, va in carcere Formigoni

formigoni_art

È stato condannato a 5 anni e 10 mesi, con un leggero sconto di pena per prescrizione, l’ex governatore della Lombardia Roberto Formigoni accusato di corruzione nel processo Maugeri-San Raffaele. Lo ha deciso la Cassazione, che ha respinto anche gli altri ricorsi dei coimputati. In particolare, è stata confermata la condanna a 7 anni e 7 mesi per Costantino Passerino, ex manager della Maugeri e quella a 3 anni e 4 mesi per l’imprenditore Carlo Farina; inammissibile il ricorso di Carla Vites che era già stata assolta ed aveva impugnato la sentenza per avere un proscioglimento più ampio. Per effetto della cosiddetta legge ‘spazzacorrotti’, il reato di corruzione è stato inserito tra i cosiddetti reati ‘ostativi’ che impediscono di chiedere misure alternative al carcere. Con la condanna definitiva a 5 anni e 10 mesi di reclusione già da domani potrebbero aprirsi le porte del carcere per Roberto Formigoni.



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu