Coronavirus, in Emilia-Romagna 57 nuovi positivi e altri due decessi

violenza domestica Coronavirus CV

Sono 57 in più, rispetto alla rilevazione di martedì 21 luglio, le persone risultate positive al Coronavirus in Emilia-Romagna: 41 di queste sono soggetti asintomatici individuati nell’ambito delle attività di contact tracing e screening regionali. La gran parte dei nuovi contagi sono comunque riconducibili a focolai/casi già noti o a persone rientrate dall’estero – in particolare da paesi extra-Schengen, rispetto ai quali la Regione ha deciso di stringere i controlli, a partire dal doppio tampone nel periodo dell’isolamento obbligatorio una volta giunte in Italia. Salgono dunque a 29.295 i casi di positività registrati in regione dall’inizio dell’epidemia.

A Imola nove dei 10 nuovi casi sono relativi a cittadini stranieri, la gran parte dei quali rientrati dall’estero e sottoposti appunto a verifica e isolamento. Nel modenese, invece, la metà dei 12 nuovi casi sono contatti stretti di un cittadino rientrato da un paese extra-Schengen, mentre quattro sono riconducibili al focolaio individuato nei giorni scorsi in un prosciuttificio della provincia. Anche in provincia di Rimini nove dei 10 nuovi positivi sono cittadini stranieri che vivono in un residence del capoluogo, dove l’Ausl ha individuato e isolato un focolaio, subito gestito avviando tutti i controlli necessari.

Nelle ultime 24 ore i tamponi effettuati sono stati 7.736, per un totale complessivo arrivato a quota 591.704, mentre i test sierologici effettuati sono stati 1.448. Sono 27, invece, le persone guarite, per un totale di 23.689: si tratta dell’81% dei contagiati dall’inizio della crisi sanitaria. Di queste, 193 sono “clinicamente guarite”, divenute cioè asintomatiche dopo aver presentato manifestazioni cliniche associate all’infezione, e 23.496 quelle invece dichiarate guarite a tutti gli effetti perché risultate negative a due tamponi consecutivi. I casi ancora attivi, cioè il numero di malati effettivi, ad oggi sono 1.325, 28 in più rispetto a ieri.

Sono stati purtroppo registrati anche due nuovi decessi legati al Covid-19, un uomo e una donna, nelle province di Bologna e Ravenna.

Le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere, o che risultano del tutto prive di sintomi, sono complessivamente 1.237 (+31 rispetto al 21 luglio). Sono saliti a sette i pazienti ricoverati nei reparti di terapia intensiva, mentre sono scesi a 81 (4 in meno rispetto a ieri) quelli ricoverati negli altri reparti Covid del territorio regionale.

I casi di positività sul territorio, che si riferiscono non alla provincia di residenza ma a quella in cui è stata perfezionata la diagnosi, sono stati finora così distribuiti: 4.578 in provincia di Piacenza (+1), 3.751 in quella di Parma (+4), 5.061 in quella di Reggio (+3, tutti sintomatici), 4.064 in provincia di Modena (+12, di cui 3 sintomatici), 5.168 in quella di Bologna (+9, di cui 4 sintomatici); 416 a Imola (+10, di cui 4 sintomatici), 1.076 in provincia di Ferrara (+6, tra cui un sintomatico); 1.134 in quella di Ravenna (+1, sintomatico), 976 a Forlì (+1), 823 a Cesena (invariato) e 2.248 in provincia di Rimini (+10).



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu