Corniglio. Escursionista scivola lungo il sentiero verso il Lago Santo, salvato dal Soccorso Alpino

escursionista caduto Lago Santo

Lunedì 15 febbraio un uomo di 55 anni residente a Montecchio (in provincia di Reggio) è scivolato durante un’escursione che aveva come meta finale il Lago Santo, nel territorio del comune di Corniglio, in provincia di Parma.

Imboccato il sentiero Cai 723, meglio conosciuto come sentiero Maria Luigia duchessa d’Austria, il gruppo – formato dal 55enne e da altre tre persone – ha iniziato a salire verso il Lago Santo; ma, una volta arrivati in un punto in cui la pendenza si fa molto accentuata, il 55enne ha perso l’equilibrio ed è scivolato, finendo contro alcuni alberi che ne hanno fermato la caduta.

A quel punto l’uomo, anche se sostanzialmente illeso, non è più stato in grado di risalire, né gli amici che erano con lui sono riusciti a riportarlo sul sentiero. Inevitabile, allora, la chiamata al rifugio per chiedere aiuto. In zona si trovavano già alcuni operatori del Corpo nazionale Soccorso alpino e speleologico, che il rifugista ha immediatamente avvertito.

Lo stesso gestore del rifugio si è recato sul posto indicato dal gruppo individuando la persona in difficoltà. I tecnici, arrivati poco dopo, hanno posizionato delle corde fisse per consentire al 55enne di risalire la scarpata. Gli operatori del Cnsas hanno poi accompagnato l’escursionista fino al sentiero, molto più semplice e meno ripido. I quattro amici sono quindi rientrati al rifugio in autonomia.



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu