Controlli dei Nas nelle attività di ristorazione dell’Appennino reggiano: sequestrati 40 chili di alimenti senza etichetta in un bar

carabinieri_nas

Negli ultimi giorni i carabinieri del Nas di Parma hanno effettuato l’ispezione in alcuni bar e attività di ristorazione in provincia di Reggio per verificare il rispetto delle norme igienico-sanitarie e amministrative, accertando diverse irregolarità in un bar dell’Appennino reggiano.

Nel corso dei controlli i militari del Nucleo antisofisticazione emiliano hanno scoperto e sottoposto a sequestro amministrativo 40 chilogrammi di alimenti vari (tra salumi e conserve alimentari varie, per un controvalore di circa 800 euro) che erano privi di qualsiasi indicazione (specie, tipologia, data di confezionamento/preparazione, scadenza del lotto).

Nello stesso bar sono state inoltre riscontrate carenze igienico-sanitarie dovute alla presenza di sporco pregresso, alla formazione di ragnatele e alla commistione degli alimenti con altro materiale che non sarebbe dovuto venire in contatto con i cibi da servire poi ai clienti. Al titolare dell’esercizio commerciale sono state contestate diverse violazioni amministrative e sono state comminate sanzioni per un importo complessivo di 3.000 euro.



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu