Castenaso. Aggredisce due ragazzini e ha coltelli e armi nello zaino, arrestato

carabinieri Castenaso

Domenica 10 ottobre i carabinieri di Castenaso hanno arrestato un uomo di 45 anni, residente in zona, già noto alle forze dell’ordine per qualche precedente e in cura per un disagio psichico, dopo che quest’ultimo aveva aggredito senza alcun motivo due ragazzini di 13 anni che stavano passando in bicicletta: dopo aver gridato frasi sconnesse, l’uomo li ha spintonati e fatti cadere a terra. Entrambi sono stati accompagnati al pronto soccorso dell’ospedale Maggiore di Bologna per accertamenti: uno dei due è stato dimesso con una prognosi di cinque giorni per le ferire rimediate nella caduta.

I militari hanno rintracciato l’aggressore poco distante dal luogo in cui aveva assalito i due minorenni, bloccandolo in un supermercato all’interno del quale nel frattempo era entrato impugnando un coltello e spaventando cassieri e clienti. Una volta fermato e perquisito, i carabinieri gli hanno trovato addosso e nello zaino un altro coltello, un bastone, un’ascia, un seghetto e altri oggetti potenzialmente pericolosi, tutti sequestrati.

Il quarantacinquenne dovrà ora rispondere di porto illegale di armi e di resistenza a pubblico ufficiale, dal momento che all’arrivo dei militari ha reagito opponendosi all’arresto. Oltre a questo, l’uomo rischia anche di essere denunciato per le lesioni causate ai due tredicenni aggrediti, se le rispettive famiglie decideranno di querelarlo.



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu