Caro carburante: proposta d’intesa, per ora scongiurato lo stop dei tir

tir_stop.jpg

Al Tavolo sull’autotrasporto la viceministra alle Infrastrutture e Mobilità sostenibili, Teresa Bellanova, ha presentato la proposta di Protocollo d’intesa tra Governo e Associazioni ed in attesa della sottoscrizione le Associazioni, che hanno manifestato l’esigenza di discutere l’Intesa al loro interno, “si sono impegnate a scongiurare contestualmente anche il fermo nazionale dei servizi di autotrasporto a garanzia della prosecuzione senza soluzione di continuità delle attività”.

Lo riferisce il Mims.

“Siamo impegnati a dare risposte. Il lavoro prosegue. Nel protocollo d’intesa ci sono i punti qualificanti per dare nuovo slancio al settore”, ha detto Bellanova dopo il Tavolo.

“E’ un lavoro che non si ferma con la messa a punto del Protocollo, che mi auguro trovi concordi tutti e possa essere sottoscritto già nei prossimi giorni”, ha sottolineato la viceministra. Quattro, in particolare, i punti rilevanti su cui il Protocollo sancirà, una volta sottoscritto, “il punto di equilibrio” raggiunto con imprese di autotrasporto e committenza. Innanzitutto, il rispetto della “clausola di adeguamento del costo del carburante”, elemento essenziale del contratto di trasporto ed i costi indicativi di riferimento, aggiornati almeno trimestralmente dal Ministero, da far diventare obbligatori per i contratti verbali, viene spiegato.



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu