Calcio. Nel Bologna tre giocatori guariti dal Covid, ma altri cinque sono ancora positivi

Sinisa Mihajlovic allenamento Bfc Bologna

Dopo cinque giorni di quarantena imposti dall’Asl, che hanno comportato il rinvio della partita di campionato contro il Cagliari, la squadra del Bologna ha potuto riprendere gli allenamenti in vista della trasferta in terra sarda, anche se per i rossoblù non mancano le difficoltà: se sono tornati sul campo i calciatori Viola, Dominguez e Van Hooijdonk, che in questi giorni si sono negativizzati dopo essere guariti dal Covid, infatti, dall’altra parte restano ancora in isolamento i positivi Hickey, Medel, Molla, Vignato e Santander – quest’ultimo bloccato in Paraguay dopo essere risultato positivo in patria durante le vacanze natalizie.

La società, inoltre, ha reso noto che in seguito ai test effettuati è stata rilevata la positività anche dei calciatori della primavera Wisdom Amey, Botond Bartha e Kacper Urbanski, che erano stati aggregati alla prima squadra. Come da protocollo, sono state avvertite le autorità sanitarie locali e i giocatori sono stati messi in isolamento domiciliare.

La lista degli assenti per la gara di Cagliari, tuttavia, non si ferma qui: l’allenatore Sinisa Mihajlovic dovrà fare a meno anche degli infortunati Kingsley e Schouten, appena rientrato dall’Olanda, oltre a Mbaye e Barrow, entrambi impegnati in Coppa d’Africa. L’elenco degli indisponibili dovrebbe comprendere anche Sansone e Soumaoro: l’Asl di Bologna, infatti, aveva disposto una quarantena di cinque giorni per il gruppo squadra, raddoppiata a dieci giorni per i giocatori che avevano appena iniziato il ciclo vaccinale primario – come appunto Sansone e Soumaoro, che fino a poco tempo fa avevano deciso di non vaccinarsi.



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu