Bologna. Aggredisce e accoltella i coinquilini dopo un litigio: arrestato

coltello da cucina carabinieri

Nella mattinata di lunedì 21 febbraio i carabinieri di Bologna hanno arrestato un uomo di 35 anni di nazionalità pakistana: l’uomo, al culmine di una lite scoppiata durante la colazione per banali questioni domestiche, ha aggredito e ferito a coltellate i suoi due coinquilini in un appartamento di via del Tuscolano, alla periferia della città.

L’aggressore, che lavora come venditore ambulante, è accusato di tentato omicidio, lesioni personali gravissime e resistenza a pubblico ufficiale. Le due vittime, due connazionali di 35 e 37 anni, sono state colpite al collo e a una guancia: subito dopo l’accoltellamento sono riusciti a scappare e a lanciare l’allarme.

Soccorsi in strada, hanno riferito che il trentacinquenne si trovava ancora in casa, armato e pericoloso: i militari, a quel punto, hanno fatto irruzione nell’appartamento con giubbotti antiproiettile e armi in pugno, trovando l’aggressore ancora in possesso dell’arma sporca di sangue. Dopo averlo disarmato, lo hanno arrestato.



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu